PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia su gravidanza e maternità

Pagine: 1234... ultimatutte

Mamma

Mamma insegnante di vita...

Mi nutro del tuo amore
...
ogni giorno

come una pianta mi accudisci

e mi proteggi

con le tue mani fermi i miei pianti

e li trasformi in gioia...

Mamma i tuoi sorrisi

e i tuoi consigli

sono dolcissimi bisbigli d'amore

mi stai accanto dolcemente

senza far rumore...

Mamma ascolti le mie parole

e le accompagni dentro di te

conservand

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: stefano


Chiedimi cos'è l'amore

Credo in me,
credo in te
credo in noi...
per tutto quello che mi hai dato,
per tutto quello che mi darai.
Sei pura gioia,
sei il dono mio più grande,
sei la mia meraviglia,
sei il mio miracolo di vita.
Per tutto l'amore con cui seguo i tuoi passi,
quando asciugo le tue lacrime,
quando ti prendo la mano,
quando ti vedo crescere...
Respiro dei tuoi respiri,

[continua a leggere...]

   4 commenti     di: Teresa Tripodi


Piccini

Il sogno dei bambini
è come una magia,
dura tutta la notte
e all'alba vola via,
lascia loro, sugli occhi,
la polvere di stelle,
e, dentro i loro cuori,
le favole più belle:
giocattoli fantastici,
musiche di Natale,
folli corse sui prati,
tesori in fondo al mare,
gnomi, folletti, fate,
in gaio girotondo,
l'abbraccio della mamma,
il più caldo del mondo...
e il sole del mat

[continua a leggere...]

   9 commenti     di: simona simbula


Mamma

ero supina sul mio letto, il volto costantemente rigato di lacrime, lo stomaco chiuso per giorni, settimane... il mio corpo mutava silenziosamente, il mio animo smetteva di vivere... TU eri lì, seduta a fianco a me, mi guardavi impotente, mi portavi da mangiare.. ma il piatto restava sul comodino.. e ti sentivi morire per me. Eri lì quando lui se ne andò, lasciandomi come si lascia un sacco di

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: silvana Marek


Angelo

Lacci d'amore, il tuo mondo.
Devastami come foglie al vento.
Abbraccio in un incantesimo vivere
oltre la luce del tuono.
"Lui fu mio"
Ermetico e soave di una cronaca locale.
A fior di labbra, arrivò l’autunno,
oltre la vita del niente...
T’amo! Irrepetibilmente come ombra
di polvere di stelle...
l’ho vissuto ancor, questa notte
un tuo abbraccio, il tuo bacio,
il tuo calor.

[continua a leggere...]

   6 commenti     di: naida santacruz



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene una raccolta di poesie sulla gravidanza, il parto e la maternità