PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia su gravidanza e maternità

Pagine: 1234... ultimatutte

A Mariasole

Lenta dalla clessidra scivola la sabbia.
È il tempo tuo, battono le tredici, svanisce la nebbia.
Interminabile quell'ultimo minuto.
Nel silenzio solenne echeggia un vagito.
A te Mariasole, da tanto attesa,
va questo mio pensiero.
Dei nonni tuoi sei la sorpresa,
dei sogni loro portati da un veliero.
Con la tua vita, doni altra vita,
dal desiderio ed amore dei genitori sortita.
Nel mezzo

[continua a leggere...]



Finestre

Era piena l'estate
e l'oro nei campi abbagliante
La passione ci colse così, all'improvviso
E ne ho ancora nel ventre le tracce
Mi sfiori e spalanchi finestre su abissi profondi
magie di universi nascenti
frammenti di luce
bagliori squarcianti la notte più nera
Il fiore di carne si schiude al contatto
e si apre a una limpida vita
Esplosioni. Espansioni. Di rosso, di umori, di acque

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: giusi boccuni


er mammo... operazzione sottoveste.. rosa

Quanno penzavo d’ave’ visto tutto
ecco che l’artro giorno sur giornale
‘n evento eccezzionale : ‘n omo brutto
ha partorito drento ‘n ospedale.

Er primo mammo de tutta la storia
‘n fatto strano senza paragoni
da che so’ nata nu ciò la memoria
che pe’ fa’ ‘n fijo ce vojono li cojoni.

Si, voi direte, serveno puro quelli
ma solo prima…ner concepimento.
La pupa…s

[continua a leggere...]



Angelo biondo

Ricorderò sempre quel giorno.
un giorno come tanti
di gaia spensieratezza...
io e le mie creature.
Improvvisamente  udì una frenata
un tonfo assordante,
il sangue si gelò nelle mie vene,
il mio piccolo angelo biondo
era li inerme sull'asfalto rovente.
Millelame affilate
trafissero le mie carni
per un attimo il mio cuore
smise il suo battito,
la paura paralizzò il mio corpo,
l

[continua a leggere...]

   10 commenti     di: Dolce Sorriso


Son gelosa di te

Fresche ancor le labbra
i vagiti sono nuovi,
sorrido, ho paura,
piccole e fragili
le tue mani, figlio mio
respiri... mi cullo ancor guardandoti
e mi domando quant'è dolce
il sapore della vita...
ti stringo forte a me,
e non faccio altro che incantarmi
di questa meravigliosa creatura
cucciolo d'uomo,
il mio bambino...




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene una raccolta di poesie sulla gravidanza, il parto e la maternità