PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia su gravidanza e maternità

Pagine: 1234... ultimatutte

È tua

È tua la musica delle lacrime mai piante
Rinchiuse in una mano.
È tuo il lampo delle risate scoppiate nel cuore,
fermate negli occhi.
È tua la danza di tutti i cieli del mondo,
dipinta in una stanza.
È tuo lo scalpiccio di una strada di petali,
di fiori, ancora non nati.
È tuo l'ondeggiare delle note di uno strumento,
non ancora creato.
È tua la serenità dei sogni degli angeli,

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: gaia favaro


Scrivimi...

Scrivimi nel cuore,
respirando l’anima mia,
piano, piano.
Scrivi dovunque
l’alba s’affaccia.
Dovunque le carezze e
la malinconia
hanno lasciato all’ombra
una farfalla.
Scrivi alla luna,
dove il cielo si riposa
nella sua luce.
Scrivi di noi,
di me… dove la mia
stella ride,
riuscendo a toccare i sogni,
dove posarti tra le mie braccia
trovi il paradiso,
mentre io string

[continua a leggere...]



er mammo... operazzione sottoveste.. rosa

Quanno penzavo d’ave’ visto tutto
ecco che l’artro giorno sur giornale
‘n evento eccezzionale : ‘n omo brutto
ha partorito drento ‘n ospedale.

Er primo mammo de tutta la storia
‘n fatto strano senza paragoni
da che so’ nata nu ciò la memoria
che pe’ fa’ ‘n fijo ce vojono li cojoni.

Si, voi direte, serveno puro quelli
ma solo prima…ner concepimento.
La pupa…s

[continua a leggere...]



Incognita insoluta

Piangono madri su volti
di figli eterni bambini.
Chiedono il futuro ad un
destino ladro. Urlano
l'amore a carezze rubate.
Negli occhi la triste speranza
di un pozzo senza fondo
che non trova pace nel
tormento di una domanda
che rimane aperta:
"DOVE SEI?"

   7 commenti     di: lucia lo cascio


A Michelle

Era notte quando al mondo sei venuta.
I dolori erano atroci,
non vedevo l'ora che nascessi.
Poi finalmente sei nata,
quando ti ho presa in braccio
i tuoi occhi, fissi su di me,
mi hanno fatta dimenticare i dolori.
Eri bellissima,
la tua pelle morbida,
le tue piccole e delicate manine,
di te mi fecero innamorare.
I giorni passavano, tu crescevi,
il tuo sorriso e la gioia che sprigionavi

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene una raccolta di poesie sulla gravidanza, il parto e la maternità