username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie dedicate a lavori e mestieri

Pagine: 1234... ultimatutte

Il mio incontro con Alda Merini

Tra scaffali
farciti di sobrie parole,
scorsi le tue:

ardenti
tenere
ammalianti

nude
crude
sferzanti.

Quelle parole,
senza redini alcune,
mi nutrirono gli occhi
e mi invasero l'anima.

Viaggiai rapita
per ore e ore,
tra dune desertiche
e prati in fiore.

Sorvolai l'inferno della follia,
dell'abbandono
e dell'angheria

e planai d'incanto,
come per magia,
in un mond

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: sira


Doamna Michela

Un sorriso timido ma aperto
in un viso magro e biondo a ricci
due occhi trasparenti
sofferti ma non dolenti
un marito operaio, due figli piccoli
e un diploma di maestra elementare
e sei qui a pulir la casa mia
e le nostre scale
scontando un debito atavico
e un disprezzo idiota
ed autosqualificante.
E come te ce ne son tante.

Una era (ed anche allora
i suoi datori di lavoro,
come no

[continua a leggere...]

   10 commenti     di: mauri huis


OPERAI DI FINE OTTOCENTO

Trafitti da un cielo usurpato
procediamo solidali verso un muro invalicabile,
sospinti dalla profondità del diritto di vita
combattiamo col silenzio rumori d’opificio,
trascinati da un astuto movimento
abbandoniamo le nostre violate menti.
Figli affamati, mogli assonnate, piedi astratti,
mani metamorfiche, dirigenti impazziti, padroni bastardi.
Dio del denaro, tiranno

[continua a leggere...]



Se il dottore è agopuntore!

Di mestiere son dottore,
per gran parte del mio tempo son però agopuntore!

Ogni tanto, son costretto, prendo un ago dal cassetto,
si un ago lungo e stretto
e, poi pungo il poveretto che è sdraiato su quel letto!

Se fa male, me ne infischio, tanto è lui che corre il rischio!

Son però tutti contenti, alla fine i mie clienti,
che finite le sedute si ritrovan in salute!

E mi sta

[continua a leggere...]

   9 commenti     di: morena paolini


io nun so parla' d'amore...

Ve devo confessa’ cari colleghi
che ‘n bravo poeta deve sape’ spazia’…
si nun se guardamo ‘ntorno semo cechi
so’ tanti l’argomenti da tratta’!

Nun potemo guarda’solo l’orticello
.”. te amo”…”me ami”…”se vedemo a cena”…
..”lei è scappata co quell’attore bello”….
..”drento ‘sto petto provo ‘na gran pena”…

Abbasta co’ ‘sto zucc

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene una raccolta di opere su lavoro e mestieri