PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie sulla morte

Pagine: 1234... ultimatutte

Nella leggerezza di un sospiro

Il moto perpetuo del silenzio
si annida dentro al cuore
di chi, fugando l'infinito
stava un attimo sul ciglio
e ora nella leggerezza di un sospiro.

   1 commenti     di: Alexis Blondel


Solo

Un suono triste, malinconico
di tromba nell'aria sale.
Un passo lento
di rumore lieve e costante.
Un vecchio lampione
di luce fioca.
Una strada fatiscente.
Il viso triste.
Lo sguardo assente.
La sigaretta accende.
Un gesto rituale,
di chi nella vita non si aspetta niente.
La mano furtiva che si avvicina,
non vede.
Una mano assassina.
Un grido soffocato,
in un silenzio indefinito.

[continua a leggere...]



Le lacrime de Pasquino (pe' mi' madre)

La tua Roma non lo sa
e tira avanti,
questa Roma de puttane, fanti e santi.

Mamma, Roma tua nun ce lo sa
che pé na' vita siete stati amanti,
anche se poi, lo sapevamo in tanti,
l'amavi deppiù te.

Iddio, se me permetti
c'ho voja de strillallo giù dai tetti,
nei portoni, nei cortili dei rioni,
a la 'ggente che s'affaccia infastidita
"e mo' chi è sto rompicojoni?"

Roma, ner ment

[continua a leggere...]



Perchè

Ma perchè vivo,
se devo solo
arrivare alla morte?



Mai i tuoi occhi stanchi vedranno

Mai i tuoi occhi stanchi vedranno,
la tua figlia adorata di bianco vestita.
Mai più le tue tremule mani sfioreranno
corpo di donna.
Lo sguardo rivolto al nulla,
come in cerca del senso del tuo dolore.
Il tuo viso,
orologio scarico,
legge il tempo dalle ombre che il meriggio
proietta attraverso le finestre serrate;
la sola carezza della tua opera più grande
accende sul tuo volto i col

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: Chris Jackson



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Morte.