PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie sull'odio e rabbia

Pagine: 1234... ultimatutte

Odio

Se potessi ti ammazzerei
tu sei l'angelo del male
scacciato dal Paradiso,
tu sei il male assoluto,
semini odio e malvagità nel mondo,
godi del male che produci
e che spargi a piene mani.
Il tuo nome non è Lucifero,
né hai occhi di bracia,
né coda d'animale,
sei come tutti noi,
parli come tutti noi,
ti confondi fra la folla,
sembri una persona normale,
simpatica, educata
ed inv

[continua a leggere...]



ferire

dolore, ricordi, giorni vissuti con felicità, lacrime……. non si può seppellire il passato, non si può uccidere il presente con i vecchi ricordi, e non si può aspettare il futuro con le lacrime. non c’è niente che io possa fare, niente che possa rimediare. amicizia finita, lacrime versate, dolori sfogati, tutto ciò, oggi sulla tua lapide. si…. e come se tu fossi morto quel giorno, com

[continua a leggere...]



La trappola

Le forze e d'energia i centri
detossiscono un poco
quando s'incurva la schiena
quando la mia carta imploro
quando i miei organi implodono.
La trappola è un leone che rugge
avvinghiandomi la secca pelle
esalandomi atavici lezzi di mali
alla libertà, imperiosa, nobile,
che non è la mortificata statua.
La trappola è la sorda famiglia
che non percepisce con nessuno
dei sensi umani e da

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: manuela tosti


Fobie Oniriche, Ossessioni di Terra

E tento invano di contare le parole
davanti a significati legati
al filo di un lampione.

Ombre si rincorrono
nell'oscurità del mio orologio,
in cui i secondi segnan
l'arrivo di un nuovo suono.

L'alibi agghiacciante del Pigiama Azzurro
che ovunque poteva esser
tranne che lì, a canticchiar una canzone
nelle acque del Perù.

Giri infiniti su se stessi:
sono già
le Tre.

[continua a leggere...]

   5 commenti     di: Giulia


I cavalieri

Stellata, furiosa, rombante
nella fresca sera dormiente
fra l'abbaiar ed il silente
mi ritrovo ivi pensante.
Io da uomo sono tediato
dall'impugnar così tal nulla
sogno il richiamo di culla
ed ammalato e rinfrancato
steso sul giaciglio iracondo
mi par d'aver in pugno il fondo
sono un cavaliere imbranato
vago ed immagino il diverso
con lui combatto ma non lo temo
verso il nulla, son Ca

[continua a leggere...]

   7 commenti     di: Marcello Rivoir



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Odio.