PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie sull'odio e rabbia

Pagine: 1234... ultima

I cavalieri

Stellata, furiosa, rombante
nella fresca sera dormiente
fra l'abbaiar ed il silente
mi ritrovo ivi pensante.
Io da uomo sono tediato
dall'impugnar così tal nulla
sogno il richiamo di culla
ed ammalato e rinfrancato
steso sul giaciglio iracondo
mi par d'aver in pugno il fondo
sono un cavaliere imbranato
vago ed immagino il diverso
con lui combatto ma non lo temo
verso il nulla, son Ca

[continua a leggere...]

   7 commenti     di: Marcello Rivoir


Nuovo Padrone

Non lo vedremo,
parlare di eserciti e conquista.
Non lo vedremo,
sul balcone, dinanzi la folla.
Non lo vedremo,
con stellette da generale.

Non parlerà di patria,
né di superiorità ed autarchia.

Per il suo aspetto pulito,
il suo fare sereno,
la sua immagine riflessa,
sembra un buon padre,
un amico, un onesto.

Democrazia è il suo vangelo,
snaturato dal sapore,
dato dai padri

[continua a leggere...]

   4 commenti     di: Aldo Occhipinti


pensieri liberi n. 5

perchè non distendi la tua mano,
o mio dio,
perchè lasci che il mio arto
ormai lacerato dallo sforzo di riuscire a sfiorarti,
cada inerte
trascinando con se le mie illusioni
generata dalle tue false promesse.
perchè mi osservi divertito,
o mio dio,
mentre il corpo amaramente si disseta
di dolorose lacrime
che impietose scorrono fino alle labbra
socchiuse in un triste sorriso.
qua

[continua a leggere...]



Malafede

Si fa subdola, sottile
l'ambizione di tue pene.
Poco sangue, troppa bile
ciò che t'abita le vene.

D'odio è la passion che incendia
gli occhi tuoi, deturpa il volto.
Gramo e gelido è il raccolto
di chi semina discordia.

Se non lotti affinché cessi
questo rantolo d'asprezza,
poserà tua giovinezza
ombreggiata dai cipressi.

   12 commenti     di: Alessandro


Mi sento al sicuro

Nuda e spoglia di fronte a te
di fronte al mostro che sei
nuda, busto retto, immobile
capelli arruffati in una crocchia disfatta e stanca
con la mia lieve e prematura gobba
con i miei larghi fianchi arrotondati
con gli occhi grandi e vuoti
con lo sguardo fermo che cerca il tuo
ma tu guardi altrove
ti distrai
cercando altro.

Ti intimorisce ciò che potremmo essere
troppo amore odiato

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: irene.



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Odio.