PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quando sei distratto, un puntino di luce

Quando sei distratto
destreggi di te una parte
che direi non esserti familiare
talvolta sollevi ritmicamente
l'arcata sopraccigliare,
talvolta sorridi
coinvolgendo lo sguardo
(cosa da non sottovalutare)
quando accade c'è un'alta percentuale
che tu stia esternando te stesso
senza che sia stato stipulato un contratto
senza che vi sia un controllo manuale
degli innumerevoli interruttori e delle valvole
di cui abilmente racconti
che dentro te porti
e pare non sia possibile l'accesso
a nessun personale specializzato
che non sia esperto di te stesso
da spiegarti della tua persona
meccanismi aggiuntivi, opzionali,
curiosità, gossip su vite parallele
o magari delle nuove qualità.

Ma capita che anche tu sia soprappensiero
e che per qualche nanosecondo tu scorda
la tua legge di controllo
che tu sia meno silenzioso
che il tuo campo visivo faccia tappa
dentro un altro sguardo
con il timore che qualcuno abbia notato
che anche tu ti illumini
seppur di rado

È solo un attimo di confusione
in cui meticolosamente rimetti ordine nel tuo mondo
mentre di fuori silenziosa è la tempesta
ed il caos governa
e distrugge con lentezza

ma nell'attimo appena prima
se si becca il momento in cui vibrare
alla tua stessa frequenza
si entra facilmente in connessione
lasciando l'anima vagare, libera
di vivere nel corpo in cui è nata

l'istante dopo ci si rintana al buio
senza trovarsi più
un passo indietro da noi stessi
e dall'unione armonica agli altri
che ci consegna gratuitamente bellezza
solo allentando le difese
e consegnandoci alla possibilità
così di poter ancora gioire
così di poter ancora Sentire

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Fravolini il 27/11/2016 09:10
    È questo un racconto che si sente è ben strutturato e veloce nella lettura.
  • Rocco Michele LETTINI il 26/11/2016 11:24
    DALLA TUA RIFLESSIONE... LA NOSTRA MEDITAZIONE...
    SERENO FINE SETTIMANA, GIULIA.
    *****
  • Circasso il 26/11/2016 10:16
    Osservazioni un po' polemiche ed anche preoccupate di una persona che ama davvero e ci tiene, forse un po' possessivamente, a conoscere tutto ma proprio tutto dell'amato. Io credo che tutti ma proprio tutti, nell'anima, lasciamo un piccolo spazio solo per noi e mi pare giusto.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0