PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come nulla in natura

Come nulla appari in natura
mistica creatura dai colori tenui
-dalla landa in cui dimori
agli albori di un lungo lutto-
mi sovvieni

Eppur impossibile mi sarebbe toccarti
nella tua angosciante vicinanza
ogni cosa, pervadi
quando è addosso che vesti lontananza;
eppur impossibile mi sarebbe amarti
su i petali assenti e non radi
nella pelle ignota e senza fragranza
in cui ricerco
il profumo di rosa.

Instancabilmente
Dentro,
la Speranza:
un'illusione.

Così sublimato null'altro
in natura è esistito
eppur ti porto nel grembo
ove di me prendi ogni spazio
senza tuttavia pesar un grammo.

La tua trasparenza, così, è coerente
alla leggerezza,
ma nel mentre, il peggio temo:
In fondo non ho chiaro dove tu stia
ma non c'è posto per nient'altro,
-se non della tua assenza-
sin quando non andrai via.

 

3
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 16/02/2017 09:05
    Un puzzle, che hai terminato con un tocco di leggerezza.
  • Rocco Michele LETTINI il 14/02/2017 08:20
    UNA DEDICA SEGUITATA STRAORDINARIAMENTE.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0