PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'ultimo tram

Quando l'ombra sopravvive ai rimpianti
c'incamminiamo s'una strada deserta
simili a due ballerini spaesati

Il ponte, la torre, l'umido palazzo di città
l'ultimo tram che scorre radente ai giocattoli
buttati via

Come questa vita, così ci sentiamo inutili
nella vana ricerca di una casa in cui riposare.

 

3
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 25/07/2017 09:04
    Un bel poetar davvero il tuo. Complimenti!
  • frivolous b. il 07/07/2017 11:51
    Davvero toccante e intensa... un punto altissimo nella tua "opera" caro!
  • Rocco Michele LETTINI il 23/06/2017 08:09
    Un oculato quanto triste verseggio.
    Lieta settimana.
    *****
  • silvia leuzzi il 22/06/2017 18:55
    nonostante tu riesca sempre a trovare parole piacevoli da leggere, questa poesia è densa di tristezza, la tristezza della maturità, saggia e silenziosa, rassegnata.
    Piaciuta amico

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 23/06/2017 19:00
    Poesia molto introspettiva, poesia triste ma intensa, davvero.
    Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0