PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ossigeno e i genitori Combustibili

Nell'attesa insopportabile pretesa
di ricerca necessaria al quarto di esistenza
insistenza sulla scena
speleologia di fossa oscura, messa in scena

nello spazio insensatezza o rigida equazione
di sillabe perdurate e dissonanti, concatenate
ritmi tribali tramandati, condannati
ai luoghi comuni
disabitati

La visita sembrava interessante, un approfondito modo
di capire nuova arte, o di assaggiare
prelibate insalate preparate
senza ricettario alcuno
bellezze tangibili e digeribili,
condivisibili

mi piange un poco la papilla gustativa
per l'acre sapore intrinseco e fermo
triste e sacro
nessun cocktail profano di questi tempi
nessuna nuova chimica tra gli elementi
l'alba sarà chiara e splendida
domani
ed il rosso vespro appena deceduto
ad ella,
per sempre sconosciuto.

e passerà anche questo
con la possibilità
Uno per il nuovo che è alle spalle
e Zero dinnanzi agli occhi
nel solitario e vuoto
futuro

dissacrato

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 24/07/2017 07:55
    Metaforicamente magistrale quanto meditata.
    LIeta settimana.
    *****
  • frivolous b. il 20/07/2017 13:27
    La poesia è geniale: per la sua originalità e per la ricerca quasi maniacale della parola più che perfetta!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0