PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Due parole

Si sgola
la sacerdotessa,
l'infante prende fuoco
fra le braccia dell'inesperta madre.
Mi piace quest'isola sperduta,
non perchè minacciosa
o sadicamente franca,
ma perchè
qualunque cosa chiamerai
(e l'assurdo risponde)
se verrà
non giungerà che stanca.
Un aborto unto
nel rigurgito dell'onda.

Penso.
La morte è sempre qui,
tra le parole,
nelle parole,
ma non è mai parola.

Solo richiamo.


Un uomo vecchio
al freddo s'accovaccia,
lontano lontano.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0