PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sogno

Sei sempre un po' più grande
quando ti sogno.
Hai la stessa bellezza
che muove i miei universi
ma ti riempio anche
delle mie frustrazioni,
di quello che eri,
così folle e irreale;
di quello che potresti essere,
irreale e folle da far male.

È vero, ascoltami, mi sono perduto.
Non so quanto potrà durare tutto questo
ma per chi ti può guardare tutti i giorni
io auguro di impazzire, come me
che ti ho vista solo due notti
con un piede in un sogno,
e uno in un altro.

 

4
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 28/02/2018 07:50
    Una poesia molto personale.
    Rifugiarsi in un sogno e rivederci se stessi e le persone importanti.
    Mi è piaciuta.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0