PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Strange days

La realtà si è incrinata,
cammino distraendo la notte
su cocci di bottiglie rotte
scosso dall'ultima vampata.

Il cielo è un manto color porpora
che si avvinghia alla mia gola
la strada si flette e mi incorpora
facendomi con essa una cosa sola.

Qualcosa di scuro, passa e sorvola
l'ultima nota si è dissolta
il vuoto di paura si empie
la follia viaggia a briglia sciolta.

 

3
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0