PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I vecchi

Seduti in poltrone consunte
sonnecchiano i vecchi
col capo reclino sul petto
fingono di dormire, come i gatti.
Attendono sempre qualcosa o qualcuno, i vecchi
e pensano alla vita tornando nel passato
respirandola nei loro ricordi
narrando più volte le stesse vicende.
E se odono canzoni d'allora
gli s'accende una luce negli occhi.
Sono cocciuti i vecchi, come i muli.
Non fanno progetti
ma hanno un cuore,
anche loro hanno sogni e speranze.
Chiedono tenerezza e sorrisi
e mai gli basterebbero le cure.
Hanno tanto tempo i vecchi
ma hanno sempre fretta
perchè a loro sfuggon le ore.
I vecchi sono come specchi,
ivi riflessa v'è l'immagine di noi nel domani
coi capelli bianchi e le mani tremanti.

 

3
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 09/02/2019 14:38
    Verissimo il fatto che i vecchi abbiano tanto tempo e tanta fretta, piaciuta.

7 commenti:

  • lidia filippi il 09/02/2019 16:24
    Grazie della lettura e del gradito commento Roberto Caterina
  • lidia filippi il 07/02/2019 08:33
    Grazie Dennyred, sei molto gentile. Un saluto
  • dennyred il 07/02/2019 02:06
    Bella e ben scritta Brava!
  • lidia filippi il 05/02/2019 16:37
    Grazie di cuore Roberto! Un saluto
  • Roberto Tommasi il 05/02/2019 16:24
    Molto bella, complimenti!
  • lidia filippi il 31/01/2019 08:37
    Grazie infinite Ellebi, gentilissima. Si, è vera, e man mano che passano gli anni, mi si prospetta questa situazione e ti confesso che ne ho paura. Speriamo nell'amore. Un caro saluto
  • Ellebi il 30/01/2019 18:10
    Davvero bella e sopratutto vera questa poesia... saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0