username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesia sulla paura

Pagine: 1234... ultimatutte

Stanchezza

Chiusi i pensieri
tra le braccia incrociate.
Curve le spalle
ad incatenare emozioni.
Marcate le rughe
nei capillari di paure.
Più piccoli gli occhi
profondo lo sguardo.

Vestito di fatica
unto di preoccupazioni
che allontanano
il te da te
e il te dall’io.

Piegato, accartocciato
dall’involucro del quotidiano.
Inchiodato al suolo
come piedistallo basculante.

Lascia, lascia

[continua a leggere...]



Sinfonia nella mia mente

Preludio

Note di pianoforte
Mi accolgono nel museo della mia mente
Entra piano...
Senza far rumore...
Non v'è luce alcuna
Ne suono riconoscibile
Solo un vecchio pianoforte
O meglio,
ciò che ne rimane
eppure continua a suonare
avvolto dall'oscurità
come quel pensiero
quel sentimento rinchiuso dentro me
che mai smetterà di risuonare nella mia mente...

Sinfonia I

Dolci note

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: Roberto Varisco


Piccolo sole

adoro il tiepido sorriso
di un sole distratto che lo rende
simile a questa vita priva
di ancore, vagante, attraversa
fragili coscienze e sperdute
metropoli tenendo lo sguardo
fisso verso il cielo ricolmo
di nubi. Ogni suo movimento,
giudice di tante giornate,
scalda ma non scioglie i freddi
ghiacciai che bloccano occhi
e mente di questi corpi spenti
plagiati da troppe luci. Cerco
sman

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: Pasquale Bufano


Ritorno alla vita.

Son quì nello scuro silenzio,
ondeggiando mi cullo
dentro un grembo materno.
Ma una voce lontana
mi chiama dicendo...
destati anima è giunto il tuo tempo!
Come un candido fior stai sbocciando,
or dischiudi le dita e suona,
il tuo inno alla vita.
Vedo allor una luce, strani suoni sento d'intorno,
poi qualcuno mi prende;
mi afferra e mentre in alto mi tende...
un breve tocco mi da d

[continua a leggere...]



L'Uomo

Ingannevole uomo! mai dominasti la vetta più alta del tuo dolore
mai conoscesti i fiumi e le terre lontane
ma giungesti dove il suono canta dolci melodie e versi antichi

proibiti giardini con fiori appassiti e taglienti hai lasciato dietro le tue orme provocando rancori e lacrime dure come la menzogna

soffia lento e irrequieto il vento, accarezza con frustate incessanti il tuo pallido can

[continua a leggere...]

   5 commenti     di: Giuseppe Sparta



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Paura.