username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesia filosofica

Pagine: 1234... ultimatutte

Ai miscredenti

Niuna creatura a li occi de lo Divino,
seppur nun pura, sporca appare,
da lo calice basta bere lo santo vino
e ne le proprie vene lo Su sangue te assale,
de quelo pane spezzato fino
mangiatolo piamente la Su presenza avvale,
infine purificato, la tu alma a lo Ciel sale
e nun avverti più nessun male.



Comune destino

Pensavo che
le pagine morissero gialle
svuotate, ossidate, martoriate
dal solito male
gli anni passati

invece ho visto singole lettere
staccarsi, storpiarsi, mutarsi
e quasi le parole diventare illeggibili
muto scherzo
di una pagina ancor bianca
serena, salvata.
.

   2 commenti     di: alberto accorsi


tatala

chi condanna la paura
non significa che ne sia scevro
il medico non e' sempre la soluzione
perche' troppo a lungo
ha studiato la malattia
e ne e' divenuto l'amante
mentre la condizione ottimale
e' assenza di malattia
e' vuoto che fa sbocciare
la liberta' dal dolore;
masticare e' allenamento vuoto
nella presenza del cibo
si esaurisce il senso del triturare e ingurgitare
piove o

[continua a leggere...]



Reparto N

Regine disfatte
di alveari miserabili

Nutrite
Coccolate
Lavate

Ventri enormi
E arti ratrappiti

Curiosa dittatura
dell’insaziabile stomaco.

   4 commenti     di: alberto accorsi


Il Corso della (Mia) Vita

La vita che passa, il tempo che vola.
L'istinto che sale, l'amore che cola.
Ma, nel paradiso, oppure nel fango,
Son'Io, son' Viva, ed Io rimango.

   5 commenti     di: Aliena



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Filosofica.