PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie sulla politica

Pagine: 1234... ultimatutte

La voce del dissenso (Aiuto)!

La verticalità del potere
scende implacabile sulle masse!
Soggetti senza coscienza vagano
per le strade delle città.
Il cervello è stato prosciugato
dalla falsa informazione del regime.
Ci stanno ammazzando.
L'uomo, di per sé precario, è un'automa.
Viviamo nel terrore, nell'incertezza!
Una tirannia latente dissemina le sue spore
nelle nostre case.
Quale Europa, quale equilibrio

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: GIUSEPPE


IL vero incubo: uomini zombie ancora in politica

L'incubo è tornato
viso liftato
tanto che gli occhi

han le palpebre chiuse.
Non vuol esser giudicato
non risponde a domande scomode

si arrabbia con i giornalisti
sono tutti comunisti.
Ha già ridotto l'Italia a pezzi

ora la vuol macinare
speriamo non sia votato
nel caso,
non avremo più da mangiare.

(che già ora...)

   1 commenti     di: Raffaele Arena


Lo dico a me stesso, e qualcuno mi somiglia

Grana Padana
di origini sconosciute
anzi ben conosciute

nelle stanze degli idioti
al potere. Senza freni
oltre il deraglio

impegnati a continuare
a spremerci, e a difendersi
dai vampiri, con l'aglio.

Ma arriveremo al loro collo
e sarà il totale tracollo
e la colpa è anche nostra

massa indifferente e deficente
reticente, che il coraggioso
muore ogni giorno,

sparisce, non

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Raffaele Arena


Grigie vedute

Sale fitta la nebbia
fra gli alti e bassi
del mio colle.

Dalla valle
il saluto del torpedone,

fra latrati di cani e voci grosse
in piazza,
di venditori di pentole.

   5 commenti     di: augusto villa


Considerazione libera sulla moneta

Mi regalarono, per affetto, un paio di boxer, ad effetto
stampate sul cotone le cento euro, strampalerie contemporanee
poi alla lunga, ci ho riflettuto sopra, con dispetto.

Son tornato con la mente a quell'anno duemila quando fu,
con fare trionfante, introdotto l'euro, al posto della lira..
e poi cento euro è da un po' che non le vedo, strano...

certo non ho lavoro, poca salute e poca v

[continua a leggere...]

   4 commenti     di: Raffaele Arena



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene poesie sulla politica, pensieri e frasi sui ai politici