PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie sulla primavera

Pagine: 1234... ultimatutte

Aperire

Dopo che lo pazzerello
lo fagotto fece,
Aprile fresco fresco
la terra
ad aprir venne,
che de botto
svegliatasi
i suoi sgargianti color
fuori tirò,
e poi de novo
a lo dolce dormir
beato
se abbandonò.



Primavera, ancora

Apro le braccia per
sentire il respiro dell'aria.
Mi sento le dita sbocciare
come i fiori dei ciliegi
Sotto l'azzurro infinito
dei cieli innamorati,
E il cuore batte gioioso
nel petto che si espande
per poter ricevere tutta la meraviglia
del risveglio della natura.
Guardo in torno con l'avidità
del assetat

[continua a leggere...]

   6 commenti     di: Rodica Vasiliu


Le pratoline,-margheritine di campo-

le pratoline


sfiorate dalle brezze marzoline,
le dolci pratoline
quali prossime allo sboccio
quali in boccio
nei capini ancor serrati,

come gocce di rugiada
liete a frotte si spargono
nei prati, nel giardino,
sino all'orlo della strada.

Nell'esplodere del rigoglio
della primavera,
al verde trifoglio
intrecciano le carole
come il sole
cinte intorno a raggera,

tenui stil

[continua a leggere...]



Primula viallii

Qua e là
non più candida
la neve
ancora c'è;
ma bei ciuffetti
di color limone
con rosette
di verde foglie
piccole piccole
dicon già buon giorno.



Albero di Giuda

Da quelo albero spoglio
ove co' 'na corda
a lo vento beffardo
lo su' corpo
pensolar lasciò,
mentre li trenta sporchi dinari
a lo suolo
rumoreggianti s'espansero,
na nova vita spuntò
e in fiori purpurei
se mostrò,
la benevola mano divina
lo perdono
adottò.




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Poesie sulla primaveraQuesta sezione contiene poesie e pensieri sulla primavera, l'arrivo della bella stagione, il risveglio della natura