PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie religiose

Pagine: 1234... ultimatutte

Quo vadis?

Mi piace pensare che San Pietraccio,
era un omaccione un po' grezzo come me,
alto unoeottanta per cento chili di massa.

Era a Roma (io a Milano) per parlare di quel Tale
che aveva insegnato a soffrire senza peccare,
mentre gli uomini, allora come oggi,
volevano peccare senza soffrire.

La gente gli chiedeva:
A Piè! Che stai a dì?
e Pietro rispondeva:
Ve ins

[continua a leggere...]



Alla fine dei miei giorni

Se nella tua lingua mi dicessi: Effatà!
il mio cuore si dischiuderebbe,
e non guarderei più gli abiti,
né soppeserei la lingua dei miei vicini,
ma parlerei senza giudizio,
offrendo un aiuto con i miei mezzi.
Per piacerti mi farei più piccolo,
affosserei lo stagno della mia libidine
che mi rende animale tra gli altri,
ma non m'hai fatto Santo, né Angelo,
dentro di me però hai

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: Fabio Mancini


Clausura

Avvolta nella nebbia,
erema alla mia vista improvvisa forma apparve.
Quando fui di lei sotto l'alte mura,
vidi massiccia e ferrea porta,
sulla quale scolpita v'era:
-Ferma i tuoi passi, varcare tu non puoi la sacra soglia,
qui vige il silenzio, qui regna clausura.-
Ivi giungesti giovane un dì lontano,
porgendo a Cristo la tua rosea mano,
e per amore suo tagliasti lunga chioma.
Angust

[continua a leggere...]

   12 commenti     di: bruno guidotti


Sarai Tu.. Signore

Cos'è Signore
il mio peccato
se non la
dimenticanza di me stesso.
Quel camminare
cieco
che mi impedisce
di vederTi.
Quel sentire
sordo
che mi nega
la Tua voce
e la mia arroganza
che mi chiude
al Tuo abbraccio.
Sarai Tu, Signore,
il muratore
che dovrà abbattere
il muro di ostinazione
che mi cinge
perché io
ho poca forza
ma so di avere
bisogno di Te.
Sarai Tu
il capitano

[continua a leggere...]

   8 commenti     di: marinella addis


La nicchia. 3° sogno

Stiamo in tanti salendo in alto monte sul monastero che si erge sovrano
senza nulla sapere della fonte.
Sento quel luogo dai santi lontano
con grande movimento e confusione;
perché, mi domando, é così strano?
Quel vociar di gente: che impressione!
Silenzio ci vorrebbe in luogo santo:
non certo come quando al mercatone.
Mi sento nel petto il cuore affrant

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: Antonio Balia



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Religiosa.