PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie su temi della società

Pagine: 1234... ultimatutte

Ragionando

Sono entrato, a vivere il lamento
dentro i giorni della vita,
ad accusar il leader di turno,
che la stampa parla.
Sempre in cerca del colpevole
mi aggiro e nel tempo vago.
Quando ho visto il mal fatto
ed ho taciuto,
un parlare ipocrita ivi è nato.
Ascolto le promesse incompiute
ed un silenzio omertoso mi ha avvolto,
al pianto ho portato i figli miei.
Nell'accusa non vi abita la soluzi

[continua a leggere...]



La mia casa

Guarda
con che colori dipingo i miei risvegli
e con quali fuochi accendo le mie notti
In questa terra ho conosciuto il cielo

Questa è la mia casa
il mio teatro
l'archivio della nostra civiltà

Tra queste strade - oggi -
si esibisce anche il tuo destino

Nella commedia dell'esistenza
recitiamo tutti...
attori comparse dimenticati
uomini come te...
sopravvissuti

Qui - col s

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: Michele Sarrica


Lo specchio

in quotidiano
in cui viviamo
vi son presentanze
che veggon sol da
desio di fioca fiamma

la lussuria vaga nelle remote
strade di un pensiero introverso
e la passione, sua complice
pervade l'atmo intro sua sfera

due cercatrici e cacciatrici
di chimere e utopie
di amori e lasciti

esse
Fan Auspicar te
poichè abbandoni in
un infinicto dedalo

la qual'essa esistenza
è causa

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: francesco gioia


Sulla vita e sulla morte

A voi spiriti delle tenebre
raccolti tra i dannati dell'altro mondo
laddove il buio chiude i cancelli della luce
e alza la voce.
E anche a voi angeli del cielo,
presi in prestito dal nulla dell'oppio,
sopra le stelle per la luce del buio
e per fare chiaro alla luna,

Siete tutti chiamati a raccolta,
vi vogliono in riga alla corte dei miracoli
vi vogliono in riga uno di fronte all'altro

[continua a leggere...]

   19 commenti     di: fabio martini


Contro il mercato delle bambine

Mi chiamo Suzy Vong
ho anni dodici,
figlia di pescatori,
in un villaggio indocinese.
Da noi,
la povertà tira
a riva le reti,
ma nella giungla
raccolgo i fiori.
Appena fuori
verso la spiaggia,
v'è un albergo,
lì, la gente si sdraia al sole,
v'è un lungo tavolo
pieno di cibo,
mio zio vi fa
il cameriere.
E l'altra sera,
mi raccontava
di un certo Babbo,
che suole portare
d

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Altri temi sociali.