PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie su temi della società

Pagine: 1234... ultimatutte

La Bestia.

Mi nutro dell'odio
addormentato
fra i tuoi fragili
pensieri
che disegnano
cerchi di niente
nell'aria stanca.
Ti osservo cedere
alla furia
del mio immenso potere
e ti accasci
distrutta
tra le lenzuola
che tua madre
con cura
ha smacchiato.
Sorrido
se ti sento mentire
se ti sento gridare
e rinnegare
lo specchio nemico.
Guarda
Guardati bene.
l'immagine che soccombe
alla n

[continua a leggere...]

   7 commenti     di: luisa berardi


L'alga e il cormorano

E la camera con vista
ospitò i ciechi
satolli e unti di microchip in ceralacca
mentre sirene intonavano l'inno
e i senza patria toccavano lo scoglio
-l'ennesimo buco nero da attraversare
l'ennesimo Acheronte da dragare-

L'oceano del sole rosso tremò tutto
premendo di un'arma energetica il grilletto
e l'alga divenne pesce
ma il pesce
fece fatica a riconoscersi
nei nuovi panni sporch

[continua a leggere...]

   17 commenti     di: laura cuppone


Falluja

Le mura cadono, tra me e l'asfalto fatto di paura,
un uomo urla, tra i fucili che gli attraversano il petto,
la disperazione cresce, tra la rabbia e l'innocenza
Nelle braccia gli occhi spenti di mio figlio,
le sue piccole mani che cercano il mio viso,
le ferite che straziano l'amore di una madre,
... lo perdo, avvolto nel calore del mio petto
mentre il cuore si ferma, nell'ultimo respiro ch

[continua a leggere...]



La povertà

Perdonatemi se non riesco a far tacere la mia penna
su questa amara verità che contraddistingue
la differenza tra la ricchezza e la povertà .
Non c'é povero più povero
di chi perde la voglia di lottare, di cambiare, di reagire.
Di chi perde i pensieri, le parole e la speranza.
Di chi perde l'ideale, la morale, l'etica e la religiosità.
Non c'é povero più povero del ricco
c

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Giulia Gabbia


Donna Violata

Un deserto di petali e cenere
veste il tuo corpo di donna,
usurpato,
punge nel petto
come cuspide di ghiaccio
la ferita
che adorna la tua disillusione,
e una torre d'avorio
custodisce il tuo segreto.
Chi ti prese
senza chiederti
profanò il tuo tempio
di perle e ori preziosi,
ti strinse l'anima
nel palmo della mano
per lasciarla cadere
... affranta,
ed essa si chiuse all'amore

[continua a leggere...]

   9 commenti     di: Hila Moon



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Altri temi sociali.