PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie su temi della società

Pagine: 1234... ultimatutte

E scrivo

Oggi, nessuna rima potrà abbracciare quella riva ove cammino,
ove sospiro,
ove ogni ove è presente.
Ma la forza di andare contro,
la forza di armare con l'inchiostro del calamaio
la penna della speranza,
in questo preciso e deciso istante
è in fuga.
Timore e paura di vivere l'astinenza dal consumismo,
dal benessere materiale,
dal danaro,
vile danaro, sempre più avaro di umanità,
v

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: Marco Barone


Puttane... esseri umani da guardare bene dentro

Tu puttana
la notte sorridi
per conquistare l'animale,
guadagnare di piú e dargli da mangiare.
Nessuno si chiede mai
chi si nasconde
dietro a pochi vestiti,
cosa si cela dietro a sorrisi
e parole dolci di conquista.
Dolore...
Paure...
Abbandono...
C'è chi dice: "piacere".
Nessuna donna vuole essere macchina del sesso.
Impaurite,
picchiate,
maltrattate
non vedono via d'uscita

[continua a leggere...]



In memoria dei morti sul lavoro

Sputate fuori la vostra rabbia
uomini ridotti a merci.

Mostrate i pugni chiusi
a chi gioca sulle vostre vite.

Dal buio soffocante di miniere
al calore insopportabile di altiforni
dai campi riarsi ed assolati
alle alte e fragili impalcature
alto si levi il grido
di chi non ci sta
a morir da schiavo.

Non si può morire
per un pugno di denari
mentre c'è chi sguazza
nell'oro del

[continua a leggere...]



Per Abeer

Le favole sono sommerse dalla polvere,
dalla violenza che consuma i diari.
Una bambola di porcellana precipita
ed un piede ne calpesta la dignità, l'ingenuità, la speranza.
La porta si spalanca con rabbia
e sento la tua paura sulla mia pelle.
Iniziano a toccare tre le urla silenziose,
le lacrime si prosciugano nel dolore
e la violenza consuma, corrode lo spirito.
Fuori la calma, tra le

[continua a leggere...]



Strage in Uganda

Dalla novella torre di Babele,
dal rigoglioso albero della superbia,
dalla sterpaglia dell’ invidia
spuntano i fiori del male.
Nell’oggi della storia
nuovi Caini straziano,
violentano
corpo innocente di Abele.
Ma fotografi arditi
per noi documentano
il nuovo olocausto.
Con tremante mano
sfioro il tuo viso,
o mio fratello nero.
Hai le carnose labbra
tumefatte dal dolore,
hai il

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Altri temi sociali.