PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie sulla solitudine

Pagine: 1234... ultimatutte

Insieme e soli

Sto
In compagnia della luna
Sotto una cupola di stelle
Lontane
Sbiadite
Assenti.

Tanti puntini tanti mondi
Tutti insieme
Tutti soli
A girare su se stessi.

Mi guardo
Dentro
Nel buio fioco della sera
E non mi riconosco
Nella selva di pensieri.

L'ombra lieve non mi appartiene
Senza contorni ed essenza
È figlia della luna
Di una luna
Piatta
Ai miei occhi miopi.

Tutti insi

[continua a leggere...]

   8 commenti     di: Ettore Vita


Sono uscito fuori. Posso sentire

Uscii fuori.
Freddo.
Lontano case
fumarono calore
stetti bene il vento sferzò.
Tremiti, tulipani
fumo dalla mia bocca
uscì
lontano cuori gelidi
colmi di cicatrici
sofferenti
fossi stato più presente,
meno dell'abbandono datomi.

L'unico tra i tanti andò via
cuore mio immenso
immerso in neve
non più bianca.

Cantai la gioia
Fui felice
Sprofondai, in abissi
nessuno mi acc

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: Giuseppe Tiloca


Cos'è?

Cos'è questo desiderio
di muovermi senza meta
curiosare tra strade e muri,
desiderio di versi muti
capace di trascrivere un'emozione
attesa frenetica di una e-mail
perché possa riempire
antichi recipienti dell'affetto vuoti?
Magari la vita è un seme
che cerca la luce
dal buio della notte,
mette fuori la prima foglia
la linfa già scorre nelle vene
a dar calore
ad ogni più piccolo

[continua a leggere...]



Tu, tempo.

Tu. Tempo.
Ingenuo.
Tenebroso.
Incuti timore, minacci;
vai da una parte all’altra.

Ti fai vedere. Si.
Ma nessuno può evitarti.
Arrivi. Ti rigeneri.
Questa è la tua vita.
Divertente. Non per me.

Ma,
non cerco soluzioni.
Siamo come un gatto e un pesce io e te.
Non esiste neanche un compromesso,
quindi.

Tu, gatto
Mangi me,
pesce.
Due corpi estranei,
però fai parte di me,

[continua a leggere...]

   6 commenti     di: Chiara Savazzi


Vagabondo

Stanco come un vagabondo
Nel suo unico cappotto pesante,
mi aggiro nei meandri di strade senza uscita..
mi soffermo ad un bivio
e mi chiedo cos'è meglio per me..
affamata come un mendicante lungo la via,
aspetto con ansia un cibo
che non è facile trovare..
lo cerco ovunque..
il pane della gioia..
lo vedo nei tuoi occhi,
ma sposto lo sguardo altrove..
non voglio ammettere di dipendere

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Rossana Russo



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Poesie sulla solitudineQuesta sezione contiene poesie, pensieri e riflessioni sulla solitudine, poesie sul sentirsi soli