username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sonetti

Pagine: 1234... ultimatutte

Dialogo etereo

Dialogo con il nulla, vaniloquio,
teso a suscitar folle confusione;
credendo d'aver facile opinione
del pensiero altrui, ma è soliloquio.

Dolci parole in tenero colloquio,
miscellanea in forbita enunciazione
come dardi lanciati con passione,
espressi con dolcezza in bell'eloquio.

E gli occhi puri vedono le rose
senza tenere conto delle spine;
nel cuore forte son solo odorose.

So

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: Verbena


Vele Nere

Le vele nere solcano il mio mare,
avvistamenti sono segnalati
arrivi sulla rotta di pirati,
che strappano dal cuore grida amare.

La paura e lo sconforto fan virare
questa nave tranquilla, verso stati
accoglienti, ridenti e soleggiati,
dove le spiagge invitano a restare.

Canteremo la gioia nella danza,
nell'aria profumata della sera
il nemico sarà a grande distanza.

Voli d'uccelli

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Verbena


Senza Titolo

L'unica vostra paura e che io possa fallire
forse ho già fallito - ve lo scrivo con il sorriso sul viso -
Forse provereste piacere a crocifiggermi
ma non avreste la minima soddisfazione - niente -

Anzi vi guarderei con sorpresa, fisso,
per godere del vostro godimento - e vivrò
come un errore nelle vostre vite di memoria! Chi
griderà il mio nome a lutto?

sarà per lui il sorr

[continua a leggere...]



A tempo perso

Ancora scrivo e, a guisa di pedone,
fuggo dalla scacchiera allo scrittoio;
ma forse anch'esso è gelida prigione.
Siamo carogne avvezze all'avvoltoio,

mute comparse sull'immensa scena
vociante, quel trambusto che dilaga.
Pur te ignorando, in silenziosa arena
si getta ancor l'essenza mia, non paga

di nuovi affanni e polverosi intenti.
Così prosegue, amor mio, la battaglia
di chi segu

[continua a leggere...]

   13 commenti     di: Alessandro


Si convertiranno

E si convertiranno ai bei sonetti
quelle tante persone che attualmente
pensan di fare versi assai perfetti
solo coi sentimenti della mente.

Sono le rime e i metri ben negletti,
perché costoro pensano che niente
possa eguagliare i tanto prediletti
moti d'anima, quello che uno sente.

(Negli anni giovanili anch'io credevo
di raggiunger così la verità,
quando su carta subito mettevo

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene una raccolta di sonetti