PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sonetti

Pagine: 1234... ultimatutte

L'urlo della ghiandaia

Lo riconosco il grido del dolore
che nell'umanità è sempre eguale,
che si tratti di uomo o d'animale
riesce sempre a darmi strazio al cuore.

Nella memoria vedo un cacciatore
che la sua mira aveva eccezionale
e che sparò (mi chiedo, a cosa vale?)
contro uno stormo in ciel trasmigratore.

Cadde un piccolo a terra fulminato
e fra gli uccelli quasi fu un sussulto...
ancor sento nell'an

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: il cobra


Pensiero barocco

Dal tuo pensier sospeso manda Amore
veloci sguardi dove il Mondo sente
novello ardore e lieta e forte mente
che consigliò pur già vecchio dolore

Come il passato brividi dà al core
e di trovar astuzie gli consente
nel mentre pensa sol oggi l'assente
che bello e vago pare e non orrore

Così la fede l'amicizia pegno
chiedono al Re del Mondo, l'Universo
di non voler svelare propri

[continua a leggere...]



L'orologgio de la strada

l'orologgio che stà in mezzo a la strada
guarda er tizio che pare annà de fretta
e pare dì - dovunque mò tu vada
puro pe te se move la lancetta..-

er ticche e tacche infatti nun abbada
a chi l'ascolta o a chi nun je da retta
segna er tempo e qualunque cosa accada
se ne sbatte perchè artro nun je spetta

l'artro giorno era l'alba, l'ho guardato
e vedo che segnava mezzanotte

[continua a leggere...]



Aldebaràn

Aldebaràn, antica stella giunta
in compagnia d'amiche intelligenti
sol tu sai dar affetto a tante menti
ch' assorte seguon la via più consunta.

Poi che Amor è idea non disgiunta
dal pensier, dagli occhi Vostri lucenti
le stelle altre sono sol perdenti
quando la luce dal sorriso spunta.

Il mio delirio di notte compare
vicino a quant'io vorrei fosse giusto
e sapesse ancor il bello

[continua a leggere...]



Incubo

N'angiolo me s'avvicina, me sorride e vola via,
vano lo cerco io, ne lo cielo nero e senza stelle,
mentre ne la mia fantasia volano sol puelle,
eppur una di loro è la mia anima pia;

che non s'accasa nemmen per caso a Pavia,
ma per lo detto sfacciato de quelle,
s'è reincarnata in quella pelle
de na mona sensuale e così sia;

e così in quella famosa Certosa,
sghignazzano esse, gli an

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene una raccolta di sonetti