PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sonetti

Pagine: 1234... ultimatutte

In una macchia

Amor che nulla vole
ma lo dar offre clemente
merita lo mio presente
e poi mai più dole

Quando consumo le sole
pe' serenate far insistente
me sento al fin possente
ma co' a l'alluce le cipole

In un abbraccio poi travolto
le ginocchia me tremano
e rosso sono in volto

Pur nun avendo tolto
l'intimo indumento mio
me sento comunque stolto.



Il genere umano

Destino ti s'asconde, vita mia,
sí tanto ch'ogni passo par più greve.
Rimpiangi esasperata fantasia,
attendi il nulla che tutto ti deve,

ché forse anima nostra fu un titano
incarcerato in queste frali spoglie,
e sol nei sogni scruta più lontano;
notturno fiore adorna chi lo coglie.

Se il sonno è voce d'intimo calvario
o del ricordo, all'uomo saprà dire
qual fu l'inizio, chi è

[continua a leggere...]

   10 commenti     di: Alessandro


Precario

Che t'importa del gelo dell'inverno
se non avrai quel pasto sopraffino
va bene un quotidiano e un po di vino
per restituirti il caldo dell'inferno

con la carta sociale del governo
potrai pagarti un posto con cuscino
su una panchina al pubblico giardino
arredamento in stile ultramoderno

dovrai invocarti forse a un altro santo
che sia possibilmente un po più accorto
per insegnarti

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: augusto picci


Kant, la prova dell'esistenza de la noia pura

Fù er gran critico de la Ragion Pura
e disse "c'è na cosa ch'è sicura:
er gran problema de la Conoscenza
pe dicce ciò ch'è vero e ciò ch'è Scienza

se trova tutto indrento a la struttura
de la Ragione ma è un idea matura
pensà che n'è provata l'esistenza
de ciò che p'er filosofo è Sapienza

chè sta struttura è fatta d'idee innate
che sò, sì, Regole de l'Intelle

[continua a leggere...]



Realeza

Por que em tudo quanto vejo cuido vê-la?
Por que não fico um segundo desta vida
sem pensar na minha amada e esquecê-la,
se é uma jóia que pra mim está perdida?

A cada fim-de-semana tão sofrido
me transformo nas flores que lhe oferto,
mágica forma que creio ter aprendido
para vê-la, pra senti-la, pra estar perto...

Abdico hoje da tristeza,
do sofrer e da amargura abdico,
qu

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene una raccolta di sonetti