PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pensieri sulla vendemmia e il vino

Pagine: 1234... ultimatutte

La vendemmia che più non c'è

Co' li baci
e le carezze
de fra sole,
li grappoli d'uva
rubino e oro
a la raccolta
maturi erano;
in cestoni de vimini
da giovini aitanti e belli
a la pigiatura
portati erano;
e qui
bimbi, giovini
e donne
a piedi nudi
e gambe scoperte,
canticchiando
danzando pigiavano pigiavano,
quel che po'
nettare de Bacco
divenia.



Hup Hup

Entro con la macchina in cortile.
Al mio arrivo,
un piccolo respiro di breccia.

Spengo il motore.
Osservo il tuo volo da distante.
Uno sfarfallio impossibile da ammaestrare.

Caotico e leggero come il vento.

   1 commenti     di: MATTEO SIDERI


chicchi d'uva

Chicchi d'uva
tondi, sodi, succosi
addento vorace


Mi inebrio con il nettare dolce
al vostro banchetto

mi sazio di cibo
sottratto agli dei

ritrovo il sapore dei vecchi ricordi
serbati insieme all'autunno...

e di nuovo è magia

   12 commenti     di: patrizia chini


Miseria e ricchezza

Mi puzzan la mani
di zolfo e di rame,
nelle narici non ho
ossido di carbonio
cemento e catrame,
son tutti veleni,
i primi però,
curan la frutta
che vita ci dà
i secondi invece
danno morte soltanto,
con le mani screpolate
con la pelle bruciata
dal sole e dal vento,
principe mai sarò
in raffinati locali
o di moda atelier,
ma saltentante giullare
tra succosi
grappoli d’uva,

[continua a leggere...]

   9 commenti     di: Fernando Biondi


Vino asprigno

Senza vigor
e senza calor,
asprigno dunquo
è 'sto vinello settembrino,
se de esso cura a dover
a su' tempo nun fu presa.




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Pensieri sulla vendemmia e il vinoQuesta sezione contiene poesie, pensieri e frasi sul vino, sul piacere del buon bere, poesie sul mosto, sulla festa della vendemmia dell'uva, sulla pigiatura e la spremitura dell'uva