PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pensieri sulla vendemmia e il vino

Pagine: 1234... ultimatutte

Melodia vendemmiale

Mette grappoli de uva ne lo tino
uora rosse uora bianche lo Sor Pino,
quanno poi è tutto pieno
no poco se sdraia ne lo fieno,
mette poi in moto la pala co du rote
e gira gira a fa sentir le su note,
mentre pian pianin scenne lo mosto
a fa sentir lo su sapore tosto.



La vendemmia

Lassù dal campanile
rintocchi mattutini
un canto echeggiante
del gallo il risvegliar.
Il borgo apre gli usci
filtrando raggi dorati
di contadini vive
il contado brulicar.
Avanzano i carretti
di ceste ancor leggere
nei campi tra le viti
passando nei filari.
T’incontrano andando
pesanti grevi i tralci
piegati e ricurvi
la terra lor baciar.
Lavoran leste mani
maestre antiche gesta

[continua a leggere...]

   7 commenti     di: SILVANO DOLCI


Passato/presente

E, quando il mio tempo sarà avaro di raccolti
me ne verrò, come viandante,
tra i tuoi filari, o terra.
Me ne starò pensosa sulle tue rovine,
come dinanzi a vetuste cattedrali disertate dalle rondini.

Piangerò sulle tue radici, propaggini d'abbandoni:
raccoglierò i pampini superstiti,
come guerrieri che tornano sconfitti da impari battaglie.

E, forse, udrò ancora il canto delle

[continua a leggere...]

   6 commenti     di: anna marinelli


Vendemmia 2010

Non con poca emozione
anche quest'anno di vendemmia
vi racconto la canzone,
per esperienza ed età
da Osvaldo devo cominciare
che in due ore da Filippo
il ruolo di capo cantiere
s'è visto soffiare
relegato e comandato sul trattore
con quell'accento strano
Osvaldo a caricare
Osvaldo vai piano,
e lui che cosa dire
non le restava che
tacere ed obbedire.
E ve lo chiedo ora
con tutto i

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: Fernando Biondi


La Vendemmia

Botti di rovere pronte per l'uso,
dal torchio quel nettare esce profuso.
La leva di ferro più dura diventa
man mano che l'uva, ivi s'addentra.
Quintali di raspi tracimano i tini,
l'aiuto prezioso vien dai vicini,
conche di rame colme di mosto,
colore assai scuro, come l'inchiostro.
L'odore sì dolce degli acini in terra
che sotto le scarpe una colla diventa,
il nonno sorride a cotanta

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Pensieri sulla vendemmia e il vinoQuesta sezione contiene poesie, pensieri e frasi sul vino, sul piacere del buon bere, poesie sul mosto, sulla festa della vendemmia dell'uva, sulla pigiatura e la spremitura dell'uva