username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Odi et amo

Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris.
Nescio, sed fieri sentio et excrucior.

(Ti odio e ti amo. Come possa fare ciò, forse ti chiedi.
Non lo so, ma sento che così avviene e me ne tormento.)

 


10 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 18/08/2012 15:16
    Contrasto di sentimenti che rendono inquieto chi li prova. Purtroppo, io penso che sia così. Fanno parte della natura Umana. Non c'è pace, serenità e tranquillità, per chi li prova.
  • mariateresa morry il 06/10/2011 00:16
    Certamente la versione di Quasimodo è più corretta, immediata e musicale.
  • antonio allori il 22/09/2011 18:42
    Non me ne voglia male l'autore che ha inserito l'opera, ma preferisco la traduzione di Quasimodo:

    Odio e amo. Forse chiederai come sia possibile;
    non so, ma è proprio così, e mi tormento

    Gaio Valerio Catullo
    Canti traduzione di Quasimodo Mondadori 1963
  • patty picci il 18/09/2010 18:09
    molto vero questo contrasto di odio e amore
  • patty picci il 18/09/2010 18:08
    è proprio un lacerante contrasto di sentimenti
  • patty picci il 18/09/2010 18:06
    lacerante contrasto sentimentale...
    si soffre terribilmente in situazioni simili
  • patty picci il 18/09/2010 17:50
    verissimi questi pochi versi... odio e amore, paradossalmente vicini
  • il 01/09/2010 10:28
    Esatto una verità... diciamo pure che in due righe ha espresso quello che certe volte risulta difficile da dire...
  • Laura cuoricino il 08/07/2010 12:51
    Un vero tormento: odiare ed amare, amare ed odiare.. contraddizioni, emozioni, passioni!
  • il 07/11/2009 00:01
    Una verità, bella