username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Due

Quando saremo due saremo veglia e sonno
affonderemo nella stessa polpa
come il dente di latte e il suo secondo,
saremo due come sono le acque, le dolci e le salate,
come i cieli, del giorno e della notte,
due come sono i piedi, gli occhi, i reni,
come i tempi del battito
i colpi del respiro.
Quando saremo due non avremo metà
saremo un due che non si può dividere con niente.
Quando saremo due, nessuno sarà uno,
uno sarà l'uguale di nessuno
e l'unità consisterà nel due.
Quando saremo due
cambierà nome pure l'universo
diventerà diverso.

 


6 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • bernardina il 10/05/2016 12:17
    Ho vissuto sulla mia pelle quello che i tuoi splendidi versi raccontano, pertanto so di cosa parli e ritrovarlo leggendolo mi ha dato brividi, mi ha scosso dentro.. non è dimensione da poter raggiungere tutti i giorni, semplicemente perchè non basta conoscersi.. per far sì che tale "magia" si verifichi.. bisogna ri-conoscersi..
    Ho letto di te, anche in prosa, ma trovo che questa sia in assoluto la poesia migliore che tu abbia mai scritto.. la più intensa, forse perchè, ripeto, parla di qualcosa che ho provato a livello psichico, sottile e fisico.
    Sì, sei GRANDE.. ma davvero!
  • stefania il 14/03/2012 13:44
    Io conosco l'esperienza di essere l'unità indivisibile del DUE. Ed è cosa ancor più vera quando la materia viene scissa, tuttavia l'unità del DUE resta. Nel cuore. Per sempre.
    Grazie Erri per aver reso in poesia i miei pensieri.
  • il 20/10/2011 01:16
    il gioco di parola con il termine "universo" è un capolavoro.
  • rosaria esposito il 04/07/2011 21:43
    il 2 è la legge dell'universo, della natura, dell'uomo.
  • il 27/12/2010 17:06
    molto bella ed intesa..
    piaciuta molto..
  • Elena Tonengo il 25/12/2010 22:20
    Il due diventa unità quando si riconosce l'altro, quello che è diverso da noi, ma che ci completa e ci fa esistere insieme, quando l'UNIverso diventa DIVerso e comprendiamo la natura delle cose nel suo succedersi alternato fatto di giorni e di notti. Grande Erri.