username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il cielo è di tutti

Qualcuno che la sa lunga
mi spieghi questo mistero:
il cielo è di tutti gli occhi
di ogni occhio è il cielo intero.

È mio, quando lo guardo.
È del vecchio, del bambino,
del re, dell'ortolano,
del poeta, dello spazzino.

Non c'è povero tanto povero
che non ne sia il padrone.
Il coniglio spaurito
ne ha quanto il leone.

Il cielo è di tutti gli occhi,
ed ogni occhio, se vuole,
si prende la luna intera,
le stelle comete, il sole.

Ogni occhio si prende ogni cosa
e non manca mai niente:
chi guarda il cielo per ultimo
non lo trova meno splendente.

Spiegatemi voi dunque,
in prosa od in versetti,
perché il cielo è uno solo
e la terra è tutta a pezzetti.

 


13 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • daniela il 17/09/2013 09:12
    Il cielo è immenso e nessuno lo può dividere, e prendersene un pezzo per se.
  • mariateresa morry il 04/10/2011 00:10
    Rodari aveva la purezza di un bambino, la stessa trasparenza e gli stessi interrogativi profondi. Non si trovano al dì d'oggi altri Rodari in circolazione,,,,
  • Giacomo Scimonelli il 02/01/2011 13:02
    il cielo sovrasta la terra... il cielo è unico...
  • il 01/01/2011 20:30
    Ancora ricordo i giorni delle elementari quando imparavamo le poesie di Rodari. Sono dei bellissimi ricordi.
  • patty picci il 30/11/2010 17:45
    belle e vere parole
    bellisima... complimenti
  • il 17/11/2010 13:18
    interessante
  • il 16/06/2010 16:07
    Io direi avanti e volare...
  • Sergio Fravolini il 09/03/2010 14:21
    La ricerca di un cielo che non c'è ...

    Sergio
  • il 09/12/2009 00:37
    L'uomo vuole possedere e ottiene meno.
  • Vincenzo Scognamiglio il 03/12/2009 11:23
    È un grandissimo qualsiasi cosa scriva.
  • il 28/11/2009 20:07
    C'è molta saggezza in questa poesia
  • miriam cervellin il 07/11/2009 20:36
    mi piace, ha un bel ritmo e piacerà sicuramente anche al mio bambino.
    Questa sera prima di dormire gli racconterò del cielo visto da vicino e di chi lo sa spiegare con poche e chiare parole, del cielo azzurro e bianco, del cielo per tutti e del cielo che a volte piange ma lo fa solo rendere i prati di un bel verde brillante.
  • Rosarita De Martino il 10/05/2009 20:37
    Gli abitanti della terra (mi riferisco agli esseri umani naturalmente), purtroppo, preferiscono possedere piuttosto che condividere.