username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tutto ho perduto

Tutto ho perduto dell'infanzia
E non potrò mai più
Smemorarmi in un grido.
L'infanzia ho sotterrato
Nel fondo delle notti
E ora, spada invisibile,
Mi separa da tutto.
Di me rammento che esultavo amandoti,
Ed eccomi perduto
In infinito delle notti.
Disperazione che incessante aumenta
La vita non mi è più,
Arrestata in fondo alla gola,
Che una roccia di gridi.

 


6 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Emiliano Francesconi il 23/11/2013 19:06
    Elisa parole sante e uniche le tue!!!! Grande Giuseppe Ungaretti!!!!
  • daniela il 22/09/2013 07:19
    Il tempo perso purtroppo non si può recuperare bisogna andare avanti
  • Massimiliano Caldarone il 20/05/2012 00:54
    Forse fantasmi dei vecchi sentimenti, ma gli stessi sentimenti... quando vivi la guerra, quella fatta di baionette e sangue che ha vissuto lui... mantenere la lucidità è i valori, è già molto.
  • alessandra palmas il 31/01/2012 10:05
    Bravissimo Poeta Giuseppe Ungaretti, ma io penso e credo fermamente, che una persona ancke se cresce, puo' sempre avere gli stessi sentimenti dell'infanzia, e cioe' sentimenti che vanno oltre tutti i mali della vita!!!!!
  • ELISA DURANTE il 09/08/2011 07:21
    Il dolore, la disperazione, hanno generato versi immortali...
  • Giacomo Scimonelli il 02/08/2010 19:23
    la disperazione di non poter rivolgere il pensiero nemmeno ai bei momenti dell'infanzia... opera che lascia senza parole