username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le parole oggi non bastano

Non chiedermi parole oggi non bastano.
Stanno nei dizionari: sia pure imprevedibili
nei loro incastri, sono consunte voci.
È sempre un prevedibile dejà vu.
Vorrei parlare con te - è lo stesso con Dio -
tramite segni umbratili di nervi,
elettrici messaggi che la psiche
trae dal cuore dell'universo.

Un fremere d'antenne, un disegno di danza,
un infinitesimo battere di ciglia,
la musica-ultrasuono che nemmeno
immaginava Bach.

 


3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giovanni serafini il 17/01/2011 17:28
    é vero... le parole spesso sono consumate. Ma è la forza della poesia che le mette vicine per dargli nuova e splendente vita
  • Laura cuoricino il 21/07/2010 18:20
    Parole che non bastano, sono consunte voci!!! ottima.
  • Donato Delfin8 il 22/04/2010 14:04
    Ottima.