username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il Giardino d'Amore

Nel Giardino D'amore un giorno entrai
e vidi cosa mai veduta prima:
una Cappella eretta proprio al centro
del prato ove ero solito giocare.

Essa aveva cancelli ben sprangati,
"Tu non devi" era scritto sulla soglia;
io al Giardino d'Amore mi rivolsi,
che tanti fiori aveva generato;

e lo vidi di tombe tutto ingombro,
e al posto dei fiori v'eran lapidi;
e Preti neri intorno ad imbrogliare
tra spini i miei piaceri e desideri.

 


6 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gaspare Serra il 06/04/2012 22:15
    Bella composizione...
  • ELISA DURANTE il 05/08/2011 07:59
    Anche le cose più belle possono essere sporcate, distrutte... dalle sovrastrutture culturali...
  • Luigi Locatelli il 28/07/2010 09:05
    concordo, opera capolavoro...
  • dario caiazzo il 27/07/2010 23:16
    queste sono opere-capolavoro..
  • il 20/06/2010 09:49
    La morte sostituisce la vita e il desiderio.
  • Roberta Berardi il 08/11/2009 15:10
    è l'innocenza che cede il passo alla corruzione dell'esperienza