PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Foglie di giugno

Anche i miei occhi si bagneranno
della tristezza che squama la pelle?

Io-tua proprietà
non ho piu diritto
di gaudio.

 

3
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gioia Ippolito il 04/08/2015 15:23
    Immagino la tristezza come rivoli di dolore che solcano e sfogliano la pelle. Nessuno è di proprietà dell'altro e il piacere deve essere condiviso.
  • Don Pompeo Mongiello il 11/06/2013 13:31
    Mi associo a Caterina, aggiungendo i miei complimenti!
  • roberto caterina il 05/06/2013 10:57
    Il diritto di gaudio è un'antica proprietà dell'amore e non teme le squame della tristezza.

4 commenti:

  • Alessandro il 05/06/2013 22:09
    Essenziale, intimistica. Di stampo quasi ungarettiano.
  • agave il 05/06/2013 19:06
    grazie per la fiducia roberto caterina la poesia si riferisce a mia madre.
  • loretta margherita citarei il 05/06/2013 18:31
    molto originale il dirito di gaudio, piaciuta
  • SalvatoreCierro il 05/06/2013 08:33
    mi piace molto come è scritta, e soprattutto la tematica, unire i sentimenti con la propria amata, se sbaglio correggimi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0