PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quegli occhi grandi e quei capelli neri

All'imbrunir di un dì di mezza estate
neppur nel tempo pari ad un istante
attrassero il suo cuor e i suoi pensieri
quegli occhi grandi e quei capelli neri.

Sol'oggi egli può dir per quale cosa
fu invano da quel giorno trovar posa
finchè notar gli parve d'improvviso
gli stessi occhi che gli avean sorriso;

guardavan lieti il volto d'un piccino
quando a giocar venia più da vicino:
come la madre anch'egli aveva fieri
due occhi grandi ed i capelli neri.

Non era che ad un passo da costoro
e già due lacrime vid'ei cader'a coro:
solea bagnar una goccia ciascun viso
ma il posto dovea dare ad un sorriso.

La mano del bambin la donna prese
la pose in quel del padre e lo sorprese:
lui fu commosso e tenne volentieri
quegli occhi grandi e quei capelli neri.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 04/01/2014 15:40
    Davvero bella e commovente. Due occhi grandi e neri.. profondi come l'amore che vive in questi versi.

1 commenti:

  • Alessandro il 03/01/2014 21:08
    Una riconciliazione con finale a sorpresa. Apprezzato lo stile.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0