PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Noi gente di primavera

Ho perso al gioco delle carte
ma la partita non è ancor finita
sfido la sorte
e vivo la vita.
Ho perso il punto di riferimento
ma l'ho trovato nel firmamento
un quotidiano appuntamento
dove sogno e desiderio
svelano il mistero.
Le malsane regole
come un tetto di tegole
appesantisce il cammino
nega il passo al sole
che vorrei a me vicino
per riscaldare il cuore.
Cosa mi manca,
cos'è che allora c'èra?
L'anima canta:
"era la primavera!"
Insieme a stormi di uccelli
lo sciacquio dell'acqua dei ruscelli
primavera tu torni
ancora pochi giorni
ricordo di un passo prolungato
il cuore rimasto senza fiato
in un respiro solo...
noi, gente di primavera!

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • loretta margherita citarei il 25/03/2014 07:04
    bella e coinvolgente molto musicale
  • Anonimo il 24/03/2014 23:02
    La primavera ritorna, la speranza rinasce. Versi intensi che ci portano aria nuova che purifica la nostra vita e la sollevano dal peso delle difficoltà dell'esistenza e dagli affanni che opprimono l'uomo.
  • Rocco Michele LETTINI il 24/03/2014 19:46
    L'anima canta:
    "era la primavera!
    L'anima reclama...
    sbiaditi colori,
    assenti profumi.


    SFIDIAMO LA SORTE E VIVIAMO LA VITA COME GIUSTAMENTE TU ASSERISCI... LA MIA LODE TERRY


1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -