PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giorni di sabbia

Sogni appassiti

Da una foto
sgualcita di baci
ancora mi sorridi
e il lampo azzurro del tuo sguardo
accelera i battiti
di un cuore oppresso
dal macigno dell' assenza.

Raccolgo piano le tue carte,
i mille spartiti sparsi
dal tuo amabile disordine.
Alle tue cose, ormai,
riservo le carezze
che a te avevo giurato.

Fiori di campo sciupati,
i nostri sogni giacciono,
sulla fredda lapide
che ti ha accolto.

Cosa rimane di noi
oltre a un cuore graffiato di pena
e una vita appassita?

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Roberto Tommasi il 08/01/2011 09:33
    Molto bella, se non ti spiace l'avrei messa qui:

    http://nexttriportrek. blogspot. com/
  • angela testa il 07/01/2011 22:48
    TANTI SENTIMENTI IN QUESTE RIGHE...
    MOLTO BELLA... COMPLIMENTI...
  • Il Poeta Operaio il 10/02/2010 13:04
    ciò che rimane è sempre qualcosa per cui è valsa la pena perderla... ossia un ricordo.

    Sei brava... continua...
  • Rino il 11/12/2009 22:24
    La sabbia è abrasiva sulle cose con cui viene a contatto... piano ne smussa le asperità cosi come il tempo ovatta i ricordi, nostro malgrado... Lascia fare al tempo, dolce Josy... e tra le corde del tuo violino troverai altre armonie... leggiamoci presto...!
  • antonio castaldo il 25/06/2009 11:05
    concordo con dolce e aggiungo molto bella. kiss.
  • loretta margherita citarei il 24/06/2009 20:41
    tenera dolce triste bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0