PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ciao Mamma

Ci hai lasciati di colpo, all'improvviso
nell'otto agosto del duemilanove,
privandoci così del tuo sorriso
e di quelle emozioni sempre nuove

che generavi in noi continuamente,
tu, donna ricca di contraddizioni,
capace sia d'amar teneramente
com'anche di dar sfogo alle passioni.

Ricordo in te la donna volitiva,
testarda, coraggiosa, prepotente,
energica, grintosa ed impulsiva,
e forte, battagliera, prorompente.

Ricordo in te la madre protettiva
l'ansie, i pensieri, le preoccupazioni.
Ricordo la tua indole apprensiva
e come ci colmavi di attenzioni.

Il tuo essere altruista e generosa,
a tutto sempre pronta a rinunciare,
per dimostrarti dolce e premurosa,
ricca d'affetto per le persone care.

Di casa eri la vera calamita
d'attrarre e di respingere capace.
T'amavo Mamma, a me hai dato la vita!
Ciao Mariluce. Ora riposa in Pace.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 19/08/2009 21:05
    Grazie Loretta.
    Vincenzo hai ragione. La Pace con la P maiuscola. Ho corretto il verso. E grazie ancora.
    Giuseppe
  • loretta margherita citarei il 19/08/2009 19:32
    dolcissimo e bellissimo ricordo, un abbraccio
  • Vincenzo Capitanucci il 19/08/2009 19:11
    Ciao Mariluce... riposa in Pace...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0