accedi   |   crea nuovo account

Il volo

Dispiega
le ali al vento
ascolta la sua voce.

Chiudi gli occhi
lascialo giocar
con la tua pelle.

Lasciati avvolgere
dai profumi del mondo
come fossero seta sul tuo corpo.

Sarà un volo
tra petali e foglie
sentirai tutto scorrere in te.

E quando finalmente li aprirai
ubriaca di vita
non ti importerà dei sogni.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

46 commenti:

  • Filippo Minacapilli il 15/04/2012 21:55
    Molto bella... Volo e Sogno, magnifico binomio
  • augusto villa il 11/02/2010 16:39
    Molto bella, scritta bene...
    Porta ad inevitabili riflessioni... su come "interfacciarsi" con la vita e renderla appagante e piena.
  • Cesira Sinibaldi il 09/01/2010 22:59
    Mi sono emozionata. Ti ho visto un tutt'uno con la natura. Libera! Anche dai sogni. Molto bella.
  • Anonimo il 06/01/2010 15:24
    Bella poesia che inneggia alla gioia di un contatto naturale ed epidermico paragonabile, anzi superiore, al sogno. Io sono un sognatore ma devo dire che in questa poesia la forza della fisicità vince contro la potenziale forza del sogno. Bravissima
  • Minalouche TS Elliot il 06/01/2010 12:08
    Umabel, se son critiche le accetto volentieri, se son cose scritta tanto per scrivere, non spiegate no, perché non son critiche.
  • Anonimo il 03/12/2009 18:04
    Sembra un tributo ad una certa droga... cmq piacevole lettura!

    P. S. un consiglio: accetta con meno obiezioni le critiche
  • Minalouche TS Elliot il 27/11/2009 09:20
    Ancora un grazie di cuore a Ugo, Antonietta, Rosa Primula, Floriana, Nicola. Grazie di cuore per aver letto le mie parole ed averle commentate
  • Anonimo il 18/11/2009 23:51
    .. perche' starai vivendo il tuo, di sogno...
  • Anonimo il 08/11/2009 11:40
    leggo serenità nei tuoi splendidi versi..
    e dona serenità... davvero bella
    grazie...
  • una primula il 07/11/2009 14:18
    Ho chiuso gli occhi un attimo mentre leggevo la tua poesia. È davvero bella
  • Antonietta Mennitti il 07/11/2009 09:53
    Sognare e' bello... ma il risveglio e' ancor tanto amaro! Piaciuta.
  • Ugo Mastrogiovanni il 06/11/2009 18:02
    Minalouche TS Elliot si fa leggera ma resta con il corpo nell'autenticità della sua fisicità. Sente su di se la fragrante prepotenza della natura e vi si affida; in essa si stordisce, ma non si concede nella sua interezza. Il poeta abbandona se stesso solo per qualche lungo istante e ne rende testimonianza in questi versi che volteggiano con lui, leggeri, carezzevoli, evanescenti.
  • Anonimo il 06/11/2009 15:02
    Mi piace motlo la terza strofa
  • Minalouche TS Elliot il 06/11/2009 14:30
    Grazie di cuore Carmela, abbiamo avuto un idea simile, e mi ha fatto piacere, perché è bello confrontarsi con altri autori. La tua opera mi è piaciuta molto e son contenta che tu abbia letto la mia. Grazie di cuore
  • carmela aliberti il 06/11/2009 14:09
    ti ringrazio tanti per il tuo commento... ho letto la tua poesia.. il volo... visto ke ne accennato nel tuo commneto..é bellissima... i tuoi versi.. lasciare ke il vento gioki con la pelle... lasciarsi avvolgere dai profumi del mondo... bravissima
  • Minalouche TS Elliot il 06/11/2009 10:16
    Un grazie anche a te Cate, per la lettura attenta e per condividere questa filosofia..."sognare è bello, ma vivere è meraviglioso".
    Grazie di cuore
  • Anonimo il 05/11/2009 21:50
    Complimenti davvero cara Mina, per questi bei versi o pensieri( come in realtà sono ).
    Lasciarsi cullare dal vento, ascoltarlo, farsi inebriare dai profumi del mondo volando tra petali e foglie e scoprire che non è un sogno, bensì è la vita... La vita che ogni giorno percorriamo, viviamo. A volte basta solo aprire gli occhi e guardarsi attorno per capire che sognare sì, è bello, ma vivere è meravilgioso!
  • Minalouche TS Elliot il 05/11/2009 21:44
    Scusami Vincenzo, ti ringrazio sei sempre gentile, i tuoi commenti son delle piccole poesie
  • Minalouche TS Elliot il 05/11/2009 21:01
    Mi pare, Francesca di non aver continuato nelle banalità, ti ho risposto tutto qui. Non son stata offensiva, ne polemica, ho semplicemente risposto, parlando della mia poesia, spiegandotela. Mi pare che sia tu a continuare. Non mi pare di aver scritto che tu hai parlato male di qualcuno, credo che tu abbia bisogno di leggere e non interpretare ciò che viene scritto (mi riferisco ai commenti, non alle poesie), nel tuo profilo hai scritto due aggettivi che in effetti ti stanno a pennello (almeno visto il tuo comportamento) "permalosa e testarda". Quindi ti invito ad attenerti a commenti sull'opera, a non parlare per altri (son in grado di farlo da solo senza bisogno di te, te lo assicuro).
    TUTTI i miei commenti son su ciò che ho scritto, ringraziando e spiegando a chi non aveva capito il senso delle mie parole, cioè tu. Mi pare di averlo fatto in modo corretto, senza offendere o altro. Non son stata sarcastica ne polemica. Quindi credo sia tu a dover smettere con questi toni, che non son miei.
    La cosa che mi dispiace, e che ti ho già scritto, è che tu, in realtà, non hai veramente letto cosa significava la poesia, alla luce della spiegazione sicuramente ci stava un commento.
    Lo spazio per i commenti va utilizzato per i commenti, non per altre cose.
    Ti ringrazio.
  • francesca cuccia il 05/11/2009 20:38
    Senti io non ho parlato male di Mancini e ti faccio notare che nel messaggio precedente tuo hai scritto che non avevi capito neanche tu il messaggio di Fabio, la chiudo qui perchè vedo che pur chiedendo scusa continui nella banalità, non voglio più continuare, buona serata.
  • Minalouche TS Elliot il 05/11/2009 15:24
    Beh che devo dirti Francesca... dicendo "solo per dire questo" mi fai capire che in realtà non ti interessa ciò che ho scritto.. non hai nemmeno apprezzato la mia spiegazione. (ne deduco che in effetti non ti interessa)
    Non mi ritengo un "poeta allo sbaraglio" semplicemente perché non mi ritengo un poeta, i poeti scrivono da poeti, io no.
    Mancini non credo proprio abbia interpretato come te, la poesia, quindi non parlare anche per lui, non è cortese e corretto (tra parentesi ti faccio notare che la sua non è una critica ma un commento dove lui spiegava la sua visione sulla sensualità ecc. se doveva criticarmi avrebbe usato tuttìaltre parole, te lo garantisco)
    Accetto le critiche se costruttive, piegate, con alternative, altrimenti ribadisco non son critiche... son dispettucci, però è anche vero che comportarsi così è da "da esseri umani". Tra parentesi son estremamente rilassata.
  • francesca cuccia il 05/11/2009 14:14
    Come dici tu abbiamo interpretato in modo diverso, grazie per la tua lunga spiegazione solo per dire questo.
    Ogni poesia in modo diverso esprime sentimenti e dolore li continueró a leggere per capire e star vicino a chi cerca un dialogo. Cara Mina siamo tutti poeti allo sbaraglio c'è chi fa bene c'è chi vuole solo esprimersi e far il modo che la capiscano anche chi la poesia non piace.
    Comunque chiudiamola qui eh non è successo nulla di grave un malinteso da esseri umani rilassati una buona giornata.
  • Minalouche TS Elliot il 05/11/2009 13:27
    Ps mi scuso per qualche errore di battitura ma lo spazio per inserire i commenti è davvero esiguo, non son riuscita a controllar bene il testo prima di salvarlo.
  • Minalouche TS Elliot il 05/11/2009 13:23
    Francesca, si hai espresso il tuo parere, ma non mi hai dato un altenativa, tu cosa avresti scritto?

    E quando finalmente li aprirai
    ubriaca di vita
    non ti importerà dei sogni.

    il primo verso, "quando finalmente li aprirai" è riferito agli occhi, occhi che la protagonista aveva chiuso per "immergersi" nelle sensazioni che sta provando.

    il secondo verso "ubriaca di vita" è una metafora, per dire che, dopo aver ascoltato la voce del vento, aver chiuso gli occhi per lasciarlo giocar con la pelle, essersi lasciata avvolgere dal profumo del mondo (altra metafora per descrivere l'immergersi nella vita, intesa nel suo senso più ampio LA VITA-ESSERE VIVI-VIVERE) la protagonista (è al femminile, ma se togli ubriaca e metti ubriaco potrebbe essere al maschile, la protagonista è una figura generica) si sente ebbra, ubriaca, stordita da tutto ciò (la forza, la potenza della VITA) e
    nel terzo verso che chiude la poesia, non le importerà dei sogni, perché (questo è sotto inteso, visto che tutti i versi precedenti portano a questa chiusa) è già un sogno VIVERE.

    Sognare fa parte dell'uomo (uomo inteso come umanità, da giovani si da una grande importanza al sognare, più avanti si va negli anni si capisce che sognare è una specie di "vacanza" che la nostra mente si prende, un modo per sorridere (sempre che si sappia scindere sogno da realtà, altrimenti si cade nell'illusione... magari anche quella più brutto che fa male), e ad un certo punto del cammino ci si rende conto che non serve sognare (sogno come rifugio) ma basta lasciarsi andare, aprire gli occhi per vedere che LA VITA-VIVERE a volte è molto meglio, altre fa male si, ma quando ci fa sentire in pace con noi stessi, sereni è meravigliosa, tanto meravigliosa da stordirci (sinonimo di ubriacarci). Questo è il significato delle mie parole, non c'è nulla di sensuale (avrei scritto un altro genere di poesia) quindi non ho capito molto neanche il commento di Fabio perché ho una visione differente.
    Per quanto riguarda il tuo, ti ho solo chiesto di dirmi dove non andava e di darmi un alternativa (cioè spiegarmi in modo che possa migliorare) alla strofa. Null'altro, ammetterai che non era offensivo ciò che ti ho chiesto, visto che nel primo commento non lo dicevi, e non dicendolo mi davi l'impressione di averlo fatto così. Ora che ti sei spiegata ed io ho capito che hai interpretato diversamente la poesia, posso capire il tuo commento, forse fra qualche anno anche tu avrai una visione differente di tante cose, cosa normalissima, cresciamo/cambiamo fin dal concepimento, siamo (noi uomini/umanità sempre in cammino/evoluzione... senza scomodar se è in bene o in male, che è un altro discorso che non è legato a questa poesia)
    Quindi ricapitolando non è una poesia sui sogni, ma sulla VITA.
    Non hai ferito il mio orgoglio, non cerco lodi e quant'altro, cerco commenti che mi spieghino dove sbaglio, cosa migliorare, perché e soprattutto come. Se poi non vuoi leggere o commentare, pazienza, non obbligo nessuno.
    Un saluto

    M.
  • francesca cuccia il 05/11/2009 11:08
    Ciao Mina scusa se non ho risposto prima, il mio non è stato un dispetto non rientro in quel genere di persone, ovviamente tu puoi pensare ciò che vuoi.
    Dici che accetti critiche per migliorare io ho solo espresso il mio parere invece che scrivere bella, bravissima, cose che per di più a te non piacciono.
    La tua poesia mi piace ma, quando dici di ubriacarti di vita e non importerà sognare non sono d'accordo i sogni per me fanno parte della vita anche solo per un giorno volerli e riuscire a realizzarli.
    Come dice Fabio con il quale io sono d'accordissima, quando dice che sogno, bellezza e sensualità sono inscindibili.
    Mi dispiace che tu pensi che il mio sia stato un dispetto ti chiedo scusa e visto che la pensi cosi pur accettando le critiche non commenterò le tue poesie cosi non ferirò il tuo orgoglio.
    Buona giornata, un caro saluto Francesca.
  • Vincenzo Capitanucci il 05/11/2009 08:34
    I profumi del mondo sono... il nostro sottile Corpo..

    Bellissima... Minalouche... sarai volo... farfalla ubriaca... di vera vita...
  • Minalouche TS Elliot il 04/11/2009 23:24
    Fabrizio sei davvero gentilissimo, vorrei invitarvi tutti a leggere i suoi racconti, davvero intensi e ben scritti Un abbraccio

    Donato un grazie anche a te, davvero di cuore

    E un grazie infinito a Loretta e ad Anna gentilissime

    Per quanto riguarda Francesca accetto ben volentieri le critiche costruttive, cioè quelle che spiegano cosa, secondo il commentatore, non va e come migliorarlo, quando dici "Mia cara M, sognare e vita provaci e scoprirai la vita di cui parli" non capisco cosa vuoi dire, io parlo della scoperta della vita, non parlo di una vita, e quando scrivi "l'ultima strofa la potevi migliorare" ti chiedo di spiegare cosa non va, secondo te, e come posso migliorarla, altrimenti l'impressine che da il tuo commento da, è semplicemente il gusto di far un dispetto, visto che i commenti che faccio in genere son critiche costruttive (quando trovo errori grammaticali o incongruenze, ripetizioni ecc.)
    Quindi attendo con ansia e trepidazione la tua spiegazione, a me onestamente non par possa essere migliorata perché è la base dell'intera poesia, avresti dovuto scrivere "Minalouche hai scritto una schifezza per questo e quel motivo", avrei gradito molto, mi avrebbe dato modo di crescere e imparare. Il tuo commento invece non lo fa.
  • Minalouche TS Elliot il 04/11/2009 23:12
    ops scusami SBADIGLIO, la fretta non mi ha fatta controllare
    Kartica a volte è così bello perdersi Grazie di cuore
    Nosferago grazie di cuore anche a te
    Daniela generosa come le opere che scrivi, un abbraccio e grazie
    Vincenzo sei sempre gentilissimo, grazie
    Giuseppe Bellanca e Bruno è un piacere ricever commenti da due poeti che leggo molto volentieri, grazie infinite ad entrambi
    E grazie anche a te Giuseppe Tiloca sempre entusiasta e gentile
  • Minalouche TS Elliot il 04/11/2009 23:07
    Mi son sorpresa moltissimo di tutti questi commeti!! E vorrei ringraziarvi tutti, provo a farlo qui sotto.
    Alfonso, il primo a commentare "il volo" grazie di cuore.
    Samuele, felicissima che tu abbia colto il senso delle mie parole, grazie
    Badigli complimenti per il nick, la mia preferita, invece, è l'ultima, la chiusa Grazie.
    Fabio io invece trovo che son scindibili, che l'esistenza di una non implica che esista allo stesso istante l'altra, volevo dar un senso di serenità, quella che, quando si prende coscienza di chi siamo, ci avvolge come una seconda pelle, facendoci vedere "il mondo", ti ringrazio.
  • Minalouche TS Elliot il 04/11/2009 23:01
    Vi ringrazio tutti, non pensavo a così tanti commenti,
  • Anna Maria Russo il 04/11/2009 22:46
    bella da conservare
  • loretta margherita citarei il 04/11/2009 21:27
    veramente bella
  • francesca cuccia il 04/11/2009 21:17
    Mia cara M, sognare e vita provaci e scoprirai la vita di cui parli, l'ultima strofa la potevi migliorare un abbraccio Francesca ciao.
  • Donato Delfin8 il 04/11/2009 20:47
    Piaciuta
  • Anonimo il 04/11/2009 20:35
    Le Tue Opere sono sempre un'esperienza mistica. Questa in modo particolare
  • Giuseppe Tiloca il 04/11/2009 20:20
    Bellissimi questi sapori e profumi che alimentano la vita.. bravissimo
  • Anonimo il 04/11/2009 20:19
    Bella, un turbinio d'emozioni.
  • Giuseppe Bellanca il 04/11/2009 20:08
    Bellissima complimenti. Ciao Giuseppe.
  • vincent corbo il 04/11/2009 19:47
    come sempre una grande emozione.
  • Anonimo il 04/11/2009 19:30
    Sarà talmente bello e appagante da non desiderare altro... non servirà sognare perchè la realtà non ti farà desiderare altro!! Bellissima...
    Ti bacio
    Dani
  • †♠ nosferago ♠† il 04/11/2009 18:58
    bella!
  • Kartika Blue il 04/11/2009 18:56
    mi son persa in questo volo! bellissima!
  • Fabio Mancini il 04/11/2009 18:04
    C'è nel tuo volo, molta sensualità che si contrappone al sogno. Secondo me, invece, sogno, bellezza e sensualità sono inscindibili ed innalzano ed esaltano l'uomo. Fabio.
  • Anonimo il 04/11/2009 18:01
    La terza strofa è stupenda. Complimenti sinceri.
  • Samuele Scagliarini il 04/11/2009 17:59
    C'è nel mondo così tanta bellezza, armonia, splendore ed una sorta di energia che non viene considerata... o non come si dovrebbe... se lo facessimo, quanti sogni in meno che avremmo e quanta soddisfazione in più!
  • Anonimo il 04/11/2009 17:39
    Veramente molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0