username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un canto nuovo

Nella tua stanza
fantasmi cattivi
e bambole allineate.
Come una di loro,
hai imparato a sorridere
e a nascondere
il dolore antico
di colui che senza amore,
ha gettato la tua anima
negli abissi d'un mare profondo.
Canto al mare, un canto nuovo,
perché quell'anima offesa,
umiliata, straziata, ritorni alla
bambina mai stata,
e alla donna in fiore che
grida alla vita rubata.
T'amo d'un amore diverso,
non come quello dei tuoi amanti,
più come un fratello,
che vorrebbe vederti volare
come un albatros,
senza più lacrime.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Anonimo il 15/12/2009 00:04
    Dolcissima.
  • loretta margherita citarei il 14/12/2009 22:14
    di una delicatezza incredibile, bella amico caro
  • Antonietta Mennitti il 14/12/2009 21:58
    Superba... complimenti!
  • Anonimo il 14/12/2009 20:58
    Non facile celare in versi quello che il cuore urla ma che la mente filtra e non lo scrive... mi piace ed anche molto.
  • Kartika Blue il 14/12/2009 15:44
    bellissima, complimenti!!
  • Anonimo il 14/12/2009 14:26
    Commovente, Fabio, poesia delicatissima come delicato l'animo di chi l'ha scritta.
    Amare in modo diverso, si, perchè una donna ( e non solo le donne), devono innanzitutto essere amate con il rispetto, con la tenerezza, solo così si sciolgono le paure e si possono spiegare le ali, liberi da pesi e fantasmi che comprimono l'anima, tenendola racchiusa nel dolore e nell'amarezza.
    E quel canto si leverà alto, oltre il mare, restituendo finalmente la vita negata.
  • Dolce Sorriso il 14/12/2009 10:51
    sensibile uomo...
    piaciutissimaaaaaaaaa
  • Anonimo il 14/12/2009 10:36
    È bellissima, dolce, struggente, penso che appartenga a tanti lo stato d'essere descritto magnificamente in questa poesia, l'abbandono, lo smarrimenti, quel dolore interiore che ti consuma poco a poco... dovuto a seguito di una delusione, che sia d'amore, d'amicizia o altro... comunque sempre d'amore si tratta e di dolore, tormento, parole dette, taciute... mezze verità... ma per pochi, davvero pochi la fortuna di trovarsi vicino un amico pronto a camminarti a fianco... ascoltando i tuoi silenzi, rispettando i tuoi turbamenti... pronto a portarti in un sogno e farti nuovamente volare e tutto questo in nome dell'amicizia, senza volere altro... meravigliosa davvero.
  • Anonimo il 14/12/2009 10:16
    Bellissima dedica ad un'amica splendida dalle tue parole... commovente...
  • Anonimo il 14/12/2009 10:08
  • Patty Portoghese il 14/12/2009 09:10
    Stupenda chiusa! Bravo!
  • Jurjevic Marina il 14/12/2009 08:28
    Fabio
    io non ci riesco a trattenere le lacrime. E non ci riesco a commentare oltre
  • Vincenzo Capitanucci il 14/12/2009 05:57
    Molto bella.. Fabio... hai imparato a nascondere il dolore antico... dietro ad un sorriso...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0