accedi   |   crea nuovo account

Donna islamica

Un lungo vestito nero
copre la tua florida figura.
Solo una fessura sul tuo viso
libera i tuoi occhi.
Li vedo, sono neri,
dolci, luminosi.
Il tuo sguardo languido
perso nella figura
dell'uomo che ti precede
nel tuo lento cammino
verso l'Amore.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Salvatore Cipriano il 22/08/2010 15:51
    Nascosta, tradita, umiliata, censurata. Si che è amore
  • Annamaria Ribuk il 17/08/2010 23:33
    Molto bella!!!!... questa donna protetta da un velo... si fa quasi invisibile... questo le hanno insegnato... di nascondersi... di ubbidire, di seguire... muta...! Sono felice di vivere in un paese "libero"!
    un abbraccio Ann!
  • Aldo Riboldi il 17/08/2010 22:52
    Vi ringrazio per l'attenzione che avete dato a questa composizione, permettetemi di dire una cosa scontatissima che l'Amore non ha confini ne patrie, ma come al solito sono le nostre regole che vanno a complicare le nostre già complicate esistenze. grazie ancora.
  • Anonimo il 17/08/2010 15:02
    Un tema importante che riguarda l'emancipazione femminile e la sua dignità di essere umano. Il lento cammino dovrebbe essere inteso verso la libertà e non verso un amore che considera le donne sottomesse.
  • Giorgia Piovan il 17/08/2010 11:18
    Siamo nati liberi e liberi dovremmo poter vivere! Mi piace la tua poesia!
    Complimenti.
  • Anonimo il 17/08/2010 09:51
    Un tema importante, la sottomissione della donna, che credo riguardi, purtroppo, anche donne di altre nazionalità, comprese le donne italiane. L'emancipazione femminile ha rappresentato, negli ultimi secoli, la ricerca di una uguaglianza formale e sostanziale tra la donna e l'uomo, ma la distanza dall'obiettivo è ancora molta. Bella e interessante poesia, bravo.
  • laura marchetti il 17/08/2010 09:45
    occhi dolci, abbassati, innamorati o forse solo... rassegnati
  • loretta margherita citarei il 17/08/2010 08:37
    rispetto gli usi e costumi degli altri, le donne islamiche non sono oppresse dal modo di vestire che è loro tradizione, ma dalla possibilità lor negata d'essere affrancata dal ruolo
    assegnatole, in iran molte sono le donne che studiano, poichè hanno capito che è l'ignoranza il male del secolo, piaciuta
  • anna rita pincopallo il 17/08/2010 08:27
    bella poesia ma io l'amore tra un uomo e una donna lo vedo in altro modo senza questa reverenziale sottomissione e senza veli che condizionano la libertà della donna certo sono le loro usanze...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0