username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Vocali e consonanti

Ho davanti il solito foglio bianco e scrivero' qualcosa!
Non trovo la penna adatta
ogni poesia ha la sua penna,
ogni lacrima ha la sua causa.
Raccontero' , al tavolino, del bar la mia stanchezza,
quella stanchezza che pian piano fara' sbiadire l'amore.
Il sorriso, solo da vicino, è sincero ed il verde sguardo racconta cose indecifrabili.
Sono stanco
tanto stanco che un pianto non sbianca un foglio che tra poco,
su esso verranno incise vocali e consonanti che comporranno
ancora un non sincero addio.
L'assenza di chiarezza toglie comunque il dubbio, si è certi che la chiarezza non c'è e quindi, la non chiarezza, diventa la certezza di un sicuro finire
Si arrivera' la proprio non si voleva arrivare, ma si sa che quasi mai i sogni si avverino
ed ecco l'altra certezza che trasforma la non chiarezza in chiarezza!!!

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/09/2013 02:45
    apprezzata, complimenti.

3 commenti:

  • jagger ics il 16/04/2011 16:24
    e le semiconsonanti e le semivocali?
  • giuliano paolini il 17/10/2010 16:13
    tribolazioni che si susseguono a parte quei giorni che ti sembra finalmente di essere l'orizzonte è quasi sempre un eterno inseguire quello che sembra tra le mani ma che inevitabilmente si riduce a vento quando ci avviciniamo
    la poesia è assai piacevole perchè autentica e sangue versato
  • loretta margherita citarei il 17/10/2010 15:32
    piaciuta, sembra una sceneggiatura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0