PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Silenzi d'amore

Il vento tra le valli
in questo silenzioso autunno...
e ricordo una sera di molti anni fa.
Fra le mie braccia
nascondevi il tuo sguardo,
quasi avessi timore
di incontrare i miei occhi,
quasi avessi timore di amarmi.
Raccontavano le stelle cadenti
i palpiti del mio cuore
e io non dissi parola alcuna...
accarezzandoti le mie dita
percorrevano
i lineamenti del tuo volto.
E poi, come in un impeto
mi persi dentro un bacio,
sulla tua pelle
profumata di violette.
E fu l'alba,
e tra i colori dell'aurora
scorsi il tuo sorriso.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 30/06/2011 13:17
    È una poesia bellissima! Molti più uomini dovrebbero dedicare parole tanto dolci e soavi alla donna che amano. Complimenti!
  • loretta margherita citarei il 19/11/2010 18:19
    dolce
  • claudia checchi il 19/11/2010 18:04
    In un silenzioso autunno, icontrare il suo sguardo... e percorrere i lineamenti delicati di quel volto amato, tra colori dell'aurora ed il suo sorriso...
    stupenda... ciao Emanuele...
    claudia...
  • pasquale radatti il 19/11/2010 17:11
    Amore timido, quasi impalpabile che alla fine si manifesta tutto.
  • coccinella settantotto il 19/11/2010 13:42
    come in un impeto
    mi persi dentro un bacio... meaviglioso impeto!!!