accedi   |   crea nuovo account

Cuor di leone

nascosto tra fronde
aspettavo la preda :
poteva essere un calesse,
ma preferivo la carrozza -

aiutato da complici
derubavo e lasciavo
spesso a piedi allibiti
e spaventati viaggiatori-

ma il cuore era solo
per chi aveva subito sopruso
e cattiverie,
come un leone combattevo
per loro -

infatti l mio nome è cuor
di leone e vivo ai margini
della società , tra radure
e boschi-

un giorno ricco sarò
e donerò terre a chi saprà
coltivarle,
barche per chi sa vivere
il mare,
cavalli per chi ama viaggiare-



cuor di leone
aprile, 6, 1456

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 07/04/2011 17:02
    sorge Gaeta... qui c'è una storia dietro, anche molto lunga ma... credo che tu l'abbia trasformata in una metafora... Robin Hood... esaltazione della generosità attraverso il dare, ma con criterio a chi sapra coltivare terre ect... mi piacerebbe conoscere un Cuor di Leone Coraggioso... comunque avrò detto una cofana di fesseriei.. se così fosse non dfrci caso, mi lascio trasportare... . Ma il tuo scritto è bello sembra quasi un messaggio su una bergamena antica BRAVA... 5 stelle
  • Vincenzo Capitanucci il 07/04/2011 11:41
    Bellissima Grazia..


    un giorno ricco sarò
    e donerò terre a chi saprà
    coltivarle,
    barche per chi sa vivere
    il mare,
    cavalli per chi ama viaggiare-

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0