accedi   |   crea nuovo account

Tra padre e figlio

Davanti allo specchio affonda il mio sguardo
trattengo respiri donati dal tempo
rifletto distorti ingialliti paesaggi
su album finiti e rinati col sole
dai tratti e di forme disciolte dal vento.

Si specchia il figlio su un quadro passato
lo rivedo saltare, gioire e giocare
per mano tenuto d’amore ben stretto
quel viso pulito infantile e sincero
sparire disciolto il ricordo bambino.

Davanti allo specchio accanto lo guardo
mi vedo nel tempo copiato e specchiato
intensi gli sguardi tra padre e figlio
riflette segnato un dolce sorriso
di un uomo che apre e disegna il destino.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 09/11/2007 13:58
    semplice, dolce... stupenda..
  • Lestat V il 05/06/2007 20:10
    bella poesia
  • roberto mestrone il 05/06/2007 17:23
    Colloqui silenti.. ricordi lontani...
    Bravo Silvano!
    Ro
  • lory giacobbe il 05/06/2007 15:35
    Davvero bellissima. Complimenti
    Ti leggo sempre molto volentieri. Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0