username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La storia della matita

Il bambino guardava la nonna che stava scrivendo la lettera. A un certo punto, le domandò:
“Stai scrivendo una storia che è capitata a noi? E che magari parla di me. ”
La nonna interruppe la scrittura, sorrise e disse al nipote:
“È vero, sto scrivendo qualcosa di te. Tuttavia, più importante delle parole, è la matita con la quale scrivo. Vorrei che la usassi tu, quando sarai cresciuto. ”
Incuriosito, il bimbo guardò la matita, senza trovarvi alcunché di speciale.
“Me è uguale a tutte le altre matite che ho visto nella mia vita! ”
“Dipende tutto dal modo in cui guardi le cose. Questa matita possiede cinque qualità: se riuscirai a trasporle nell'esistenza sarai sempre una persona in pace col mondo.
“Prima qualità: puoi fare grandi cose, ma non devi mai dimenticare che esiste una Mano che guida i tuoi passi. 'Dio': ecco come chiamiamo questa mano! Egli deve condurti sempre verso la Sua volontà.
“Seconda qualità, di tanto in tanto, devo interrompere la scrittura e usare il temperino. È un'azione che provoca una certa sofferenza alla matita ma, alla fine, essa risulta più appuntita. Ecco perché devi imparare a sopportare alcuni dolori: ti faranno diventare un uomo migliore.
“Terza qualità: il tratto della matita ci permette si usare una gomma per cancellare ciò che è sbagliato. Correggere un'azione o un comportamento non è necessariamente qualcosa di negativo: anzi, è importante per riuscire a mantenere la retta via della giustizia.
“Quarta qualità: ciò che è realmente importante nella matita non è il legno o la sua forma esteriore, bensì la grafite della mina racchiusa in essa. Dunque, presta sempre attenzione a quello che accade dentro te.
“Ecco la quinta qualità della matita: essa lascia sempre un segno. Allo stesso modo, tutto ciò che farai nella vita lascerà una traccia: di conseguenza impegnati per avere piena coscienza di ogni tua azione. ”

 


17 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 27/02/2012 10:07
    grande genialità artistica, ecco perché si diventa uno dei migliori.
  • *Sunflower* il 14/07/2011 14:14
    davvero commossa!
  • rosaria esposito il 22/03/2011 17:37
    Maestà, mi inchino!
  • Donato Delfin8 il 19/03/2011 20:07
    ottimo.
  • il 09/03/2011 15:28
    Coelho un grande... credo che questo sia un capitolo del suo libro "sono come il fiume che scorre" lo consiglio contiene perle di saggezza
  • il 07/12/2010 19:53
    molto banale, queste cose le sanno tutti, anche i bambini
  • il 17/11/2010 22:38
    ottimo insegnamoento... veramente
  • Ettorina Gerbelli il 09/06/2010 17:16
    è un buon insegnamento;semplice e diretto anche per noi adulti.
  • il 20/03/2010 19:02
    Fantastico
  • laura marini il 27/01/2010 18:18
    semplice ed efficace felice di averla letta
  • il 07/12/2009 09:45
    Ottimo fino ai dieci anni
  • Concetta Maggiore il 07/12/2009 09:37
    l'unico scritto veramente bello e significativo di Coelho
  • Daniele Picardi il 04/09/2009 14:54
    è un po' patetico e si prefigge troppo di dare lezioni di vita esplicitamente, e per me questo non è un atteggiamento da scrittore di opere letterarie, ma più da filosofo, forse. Poi appaiono argomenti fin troppo ripercorsi da tanti autori, soprattutto sudamericani, come "Dio" che ci guida nel nostro cammino.
  • Giuseppe Tiloca il 27/06/2009 12:51
    Uno splendido racconto, che mi ha fatto capire molte cose, è nei miei preferiti. Bellissimi i consigli della nonna al bambino. e tutte le qualità della matita... troppo bello
  • Alberto Veronese il 20/04/2009 09:50
    bello sì.
  • Daniele Serra il 01/03/2009 11:09
  • loretta margherita citarei il 01/03/2009 08:48
    bellissima e molto educativa