PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La religione ci rende inadatti ad ignorare la nullità e ci butta nel lavoro della vita

 


5
3 commenti    

3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 17/01/2014 13:07
    Si parla quasi sempre di religioni ed atei, ed è giusto... ma solo perché se, invece di religione, si parlasse più spesso di <libera fede>, i veri atei potrebbero perfino scomparire.
  • cristiano comelli il 25/04/2012 15:02
    No alla prima parte, sì a quella che viene dopo la virgola, la religione ci butta nel lavoro della vita ma nella consapevolezza che la nostra vita è progetto, cosa che, senza la religione, e visto l'approdo verso il nulla teorizzato dagli atei, non è concepibile.
  • Virginio Giovagnoli il 15/02/2011 15:42
    Spiacente, non condivido.