PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La facoltà della memoria è grandiosa. Ispira quasi un senso di terrore, Dio mio, la sua infinita e profonda complessità. E ciò è lo spirito, e ciò sono io stesso

 


12
3 commenti    

3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuseppe il 25/08/2012 17:47
    è bello memorizzare gli istanti del vivere, per ricordarli, nei racconti, come un tempo, davanti al focolare d'inverno, si ci condivideva gli attimi vissuti.
    per quanto ammiri sant'agostino quale sommo filosofo, la memoria è soggettiva, genetica, io ad esempio devo scrivermi tutto, sennò dimentico presto, ed a 33 anni è grave.
    un saluto
  • il 06/05/2012 13:37
    La facoltà di memoria vista nello spirito o nella fede per il divino. Tale facoltà è, quindi, infinita ovvero proiettata nel trascendentale; né vi è contraddizione se tale facoltà è vista da Sant'Agostino nell'uomo stesso e, dunque, finita, in quanto l'uomo stesso partecipa del Dio assoluto, onnipotente. Da ciò, consegue che essa è infinita.
  • Grazia Denaro il 22/01/2012 01:27
    Non credo, beato chi conservaa lungo la facoltà di memoria.